Salta al contenuto principale

Trento nord, discarica abusiva

ogni giorno più grande

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 35 secondi

Cresce di giorno in giorno la discarica abusiva che si è sviluppata a Trento Nord all’incrocio tra le vie Lavisotto e Vittime delle Foibe. All’esterno della curva è posizionato un new jersey in cemento dietro al quale da tempo vengono gettate immondizie di vario tipo in maniera selvaggia. Il terreno circostante è incolto e nessuno si prende cura della brutta situazione di degrado. «La sporcizia è diventato un luogo di aggregazione per topi di grande stazza» rincara la dose Fabio Cunego, residente in zona.

Cunego testimonia che sulla strada all’incrocio tra le due vie da più di due anni quasi giornalmente vengono depositati sacchi e oggetti, che poi vengono prelevati dagli addetti di Dolomiti Ambiente, solo in seguito a reiterate richieste.

La discarica cresce evidentemente per la mancanza di senso civico di chi accumula lì, in maniera selvaggia, le proprie immondizie. «Forse - sostiene Cunego - un cartello di zona video sorvegliata, una telecamera, una rete potrebbero risolvere in maniera parziale questo luogo di inciviltà e bruttezza». Infine una stoccata al sindaco Andreatta: «Ricordo benissimo che in estate diceva “avrò un’attenzione particolare per le periferie“ ma le belle parole sono rimaste solo parole. Per questo mi rivolgo alla stampa, per rendere visibile che le periferie non vengono prese in considerazione dall’amministrazione comunale ma lasciate al degrado che aumenta ogni giorno che passa, al contrario del centro storico. E per queste disparità ci sentiamo veramente abbandonati».

IL COMUNICATO DEL COMUNE

La discarica abusiva che è tornata a svilupparsi all'incrocio tra le vie Lavisotto e Vittime delle Foibe è purtroppo una situazione critica ben nota e di non facile soluzione. L'area è infatti di proprietà privata e questo comporta difficoltà di intervento.

Considerato il reiterarsi dei comportamenti scorretti, la polizia locale ha intensificato i normali controlli sul territorio e l'attività di indagine e ha individuato i responsabili degli abbandoni di rifiuti, a cui sarà quindi addebitato il costo dello smaltimento.

A breve quindi Dolomiti ambiente, sollecitata dall'Amministrazione comunale, interverrà con una pulizia straordinaria dell'area.

L'intervento ribadisce l'attenzione e l'impegno costante per la tutela del decoro della città in tutte le sue zone, ma sottolinea anche quanto sia necessaria la collaborazione attiva e la responsabilizzazione dei cittadini per garantire il risultato.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?