Salta al contenuto principale

Sabato il «Bondone Green Day»

Da Sardagna al Vason senz'auto

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 53 secondi

È una prima da cui ci si attende molto, un ulteriore tassello per la ricucitura del rapporto tra la città e la «sua» montagna: il suo parco naturale, dice Roberto Stanchina , assessore comunale alle attività economiche.

Sabato 26 agosto sarà il giorno del Monte Bondone Green Day. Strada provinciale 85 chiusa al traffico. Che poi in realtà vuol dire, come dice Michele Lanzingher, il direttore del Muse che collabora all'iniziativa., «strada finalmente aperta all'uso collettivo».

Una giornata di mobilità dolce, all'insegna del 100% di energia pulita garantita da Dolomiti Energia, altro partner della giornata inventata dall'Apt Trento Monte Bondone Valle dei Laghi, con il Comune e la collaborazione, oltre che del Muse, dell'Associazione operatori Monte Bondone, di Trento Funivie e altre realtà associative, in testa gli Amici della chiesetta di Vason.

L'idea di fondo: raggiungere il Bondone in ogni modo, purché con mezzi a emissioni zero. In bici, a piedi, con le auto elettriche elettriche, gli skiroll, o coi mezzi pubblici. Non con le vetture inquinanti. E per tutto il giorno, escursioni in e-bike, trekking, assaggi, musica, laboratori per bambini.

La provinciale 85 sarà chiusa al traffico dalle 9 alle 15, da Sardagna (rotatoria sopra il paese) a Vason-parcheggio delle Rocce Rosse.

A Sardagna, dalle 8.30, il la alla giornata con la colazione nel locale Trento Alta. Quindi due possibilità, con partenza alle 9.

La prima è la Monte Bondone E-Bike, 13 km di escursione guidata in e-bike, un'ora e mezza fino a Vason. Si può prenotare una e-bike al costo di 30 euro, ritirandola alla partenza: basta telefonare allo 0461 216000. La seconda è il Trekking sul Monte Bondone: tre ore di escursione guidata fino a Vason (chi vuole può unirsi al gruppo da Candriai, alle 10.30). Anche in questo caso, iscrizione obbligatoria (340 7124107). Chi non vuole spendere nemmeno una goccia di sudore, può giungere a Sardagna in funivia e da qui utilizzare il trasporto pubblico di linea.

Sui pendii del Bondone, si correrà sabato anche «La Direttissima Skyrace», prima edizione ( ne riferiamo nelle pagine dello sport ). E, poi, ci sarà vita a Vason. Gli Amici della chiesetta, guidati da Ivo Ioriatti , intratterranno i bambini, dalle 12 alle 16, in piazza padre Riccardo, con «Esperienze e laboratori green». A dare fiato alla creatività dei bambini sarà anche, dalle 13.30 alle 15.30, la Pro Loco Monte Bondone con il laboratorio «Le Velocimacchine». E le macchinine realizzate con materiali di riciclo saranno poi testate in una gara su strada.

Per i bambini ci sarà anche il laboratorio del Muse «Seed bombs», dalle 11 alle 16, una bomba a base di semi per disperdere la biodiversità. E, ancora, escursioni micologoche e naturalistiche verso il giardino botanico (con l'attività «A occhi chiusi al giardino) e la Terrazza delle stelle per l'osservazione astronomica del sole. Alle 11, a Vason, ci sarà il concerto del Coro Piccole Colonne. Poi, sempre in piazza padre Riccardo, gli Operatori del Monte Bodone offriranno il «Break & Lunch».

Vista la giornata particolare, Trento Funivie metterà a disposizione una skipass giornaliero in promozione a 15 euro per gli adulti e a 10 euro per i bambini e ragazzi. «Il Bondone non è solo sci» dice l'assessore Stanchina «e sempre più dovrà aprirsi a 360 gradi, con iniziative tutto l'anno, come questa «Di solito» aggiunge Paolo Prada , presidente degli Operatori economici del Bondone, la strada viene chiusa per eventi particolari, come la gara Trento-Bondone. Questa volta, invece, viene chiusa per aprire la montagna a tutta la popolazione. A noi operatori, il collegamento con la città ci sta particolarmente a cuore. «Il Bondone» aggiunge il direttore del Muse «è il nostro grande parco, il polmone verde periurbano della città».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?