Salta al contenuto principale

Tabaccaio minacciato con vetri e siringa

Paura in un negozio del centro di Trento

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 43 secondi

Barricato nel suo negozio, minacciato da un uomo che brandiva una bottiglia rotta e una siringa. È accaduto ieri al titolare del tabacchino di via Manci. Il fatto è stato denunciato da Stefano Osele, consigliere circoscrizionale della Lega che alle 19 era sul posto.

«Quell''uomo poteva essere un tossicodipendente - racconta - di sicuro era alterato. È entrato nella tabaccheria e ha iniziato ad assumere atteggiamenti aggressivi e minacciosi contestando il resto che gli era stato dato. L'uomo poi ha minacciato il commerciante con una bottiglia rotta e una siringa sporca di sangue. Per fortuna il titolare è riuscito a chiudersi nel negozio da dove ha allertato i carabinieri che poi sono intervenuti portando via quell'uomo. Il tabaccaio, giustamente, si è lamentato perché la sicurezza in città non è più garantita neppure in ore diurne. Il sindaco prenda atto che la città sta andando in direzione opposta rispetto a quanto promesso».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy