Salta al contenuto principale

L'ultimo addio a Cristian

con il rombo dei motori

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 12 secondi

Una folla ha riempito il sagrato e la chiesa di San Giuseppe, al Brione, per l’addio a Cristian Moiola, il giovane ristoratore roveretano scomparso in seguito ad un incidente con la sua moto, a seguito di un malore.

«Nemmeno a Natale e Pasqua vediamo una comunità così numerosa - ha sottolineato il parroco - e non è un caso, per salutare un giovane come Cristian che ha dato tanto agli altri e ora sono tutti qui per lui». Tanti giovani in chiesa, a stringersi a mamma Luciana e papà Silvano.

Sul sagrato moto e motorini, in fila, in omaggio alla grande passione del giovane per i motori.

«Cristian ha saputo essere trait d’union per la sua comunità - ha detto il celebrante - darsi agli altri in modo generoso: questa è la vita».

 

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy