Salta al contenuto principale

Vandalismi a Rovereto: la Circoscrizione

chiede tutele contro la baby gang 

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 59 secondi
Prima il furto - con vandalismi - nel negozio automatico di via Dante, a Rovereto, poi vandalismi contro le decorazioni di un negozio. Ormai in centro si parla di baby gang. E inizia a salire l’arrabbiatura. «Per contrastare le bande di ragazzini che stazionano fra via Dante e i giardini alla pista bisogna intervenire al più presto. Ormai sono troppe le denunce. Una delle ultime riguarda il bar La dolce vita». Così ha spiegato il consigliere della circoscrizione Centro Giuseppe Di Spirito, che ha raccolto le lamentele di alcuni esercenti del centro città. Uno degli ultimi episodi, ad esempio, è quello del teppismo contro le macchinette di Forchettiamo che risale a qualche giorno fa. Per questo motivo Di Spirito, primo firmatario della mozione sulla sicurezza, insieme ai consiglieri Pier Giorgio Plotegher, Ciro D’Antuono, Danilo Angelini, Alessandro Dalbosco e Ferruccio Valduga, ha ripreso la mozione sulla sicurezza, presentata in circoscrizione un paio di mesi fa, ma sospesa, per metterla ai voti nella prossima riunione di questo mese: «È indispensabile che la giunta si impegni per rafforzare il controllo e la vigilanza. Le forza dell’ordine fanno il loro dovere, ma il disagio rimane. Speriamo che l’assunzione, decisa dall’amministrazione, di sei uomini nella polizia locale possa far cambiare in meglio la situazione». 
Come si ricorderà a settembre, nel documento presentato all’attenzione del consiglio circoscrizionale, si chiedeva alla giunta Valduga di prendere atto degli episodi avvenuti nel centro città, dal tentativo di violenza sul Lungo Leno alle molestie verso un’edicolante fino ai furti nei bar di via Mazzini e via Garibaldi. «Tutti accadimenti che esigono dall’amministrazione un intervento più deciso, dall’uso delle ordinanze al miglioramento dell’illuminazione pubblica fino all’allestimento di telecamere», ha continuato il consigliere Di Spirito. Ma la maggioranza dei consiglieri decise di non metterla ai voti, per dare tempo all’amministrazione di prendere le giuste contromisure. 
Ora però, il momento sembrerebbe essere arrivato. Ha confermato il presidente Potrich: «Metteremo ai voti la mozione e ne discuteremo con la dovuta serenità. La circoscrizione ha anche chiesto come priorità da mettere nel bilancio comunale l’installazione di telecamere al parcheggio di via delle Fosse e in via Sabbioni». 
Infine, ha concluso Di Spirito: «Ho invitato il titolare del bar di via Dante alla riunione, perché possa raccontare le angherie che subisce e ricevere la nostra solidarietà».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy