Salta al contenuto principale

Caritro, dalle radici al futuro

Storie e documenti inediti

Chiudi

piazza Rosmini Rovereto

Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 15 secondi

Approda in città, dopo una prima tappa nel capoluogo, la mostra attraverso la quale la Fondazione Caritro ripercorre le sue origini, racconta delle tante attività che la vedono impegnata nel presente sul territorio trentino e mostra le idee per il futuro. «Come eravamo, come siamo e come saremo», questo il titolo dell’esposizione che verrà inaugurata questo pomeriggio, è un percorso espositivo che ripercorre la storia di Fondazione Caritro partendo dalle sue origini bancarie, caratterizzata dalle casse di risparmio del nostro territorio. Le persone e la comunità di Rovereto e di Trento sono alla base di tutte le azioni che le due casse di risparmio hanno sostenuto nel corso degli anni.

Il racconto ed una serie di documenti inediti, presentati al pubblico in versione originale, saranno in grado di far rivivere il passato ed assaporare un viaggio lungo duecento anni. A completamento del percorso, un appassionante storytelling di chi quegli anni li ha vissuti in prima persona. Per occhi curiosi ed appassionati, inoltre, verrà esposta per quest’occasione anche una selezione di opere del Novecento proveniente dalla collezione Fondazione Caritro. Questa storia, resa possibile grazie al supporto dell’Archivio provinciale di Trento, della Soprintendenza per i beni culturali di Trento che ha coaudiovato nella ricerca dei beni in diversi fondi bancari ed a Sara Zanatta, curatrice del percorso espositivo, sarà presentata al pubblico oggi. L’appuntamento è alle 17.30 nella sede di Fondazione Caritro, al primo piano di palazzo del Bene che si affaccia su piazza Rosmini, sede storica della Fondazione e immagine simbolo della città.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?