Salta al contenuto principale

Addio a Cornelio Cramerotti

Una vita per le moto

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
! minuto 39 secondi

Si è spento ieri Carmelo Cramerotti, probabilmente uno degli artigiani più noti di Rovereto. Sua l’attività - ora portata avanti dal figlio - in via Campagnole, che ha spesso dato idee, oltre che prodotti, agli appassionati di moto. Perché le due ruote, per Cramerotti, sono state una passione da sempre. Pilota in gioventù, non ha poi abbandonato l’amore per i motori. Ha proseguito, ampliandola, l’attività del padre, all’epoca in centro storico. E poi si è spostato - diventando monomarca Yamaha - in via Campagnole appunto.
Ma per Cramerotti, legatissimo alla famiglia - lascia la moglie Elena e il figlio Stefano - la moto significava soprattutto condivisione. Per questo dal ‘59 si è impegnato nel Pippo Zanini, il motoclub roveretano che da decenni unisce l’amore per i motori alla voglia di stare insieme. E non è un caso che qualche anno fa, dopo tanti mandati nel direttivo, Cramerotti sia stato nominato presidente onorario del sodalizio. Un modo per riconoscere l’impegno di tanti anni.
Ora non c’è più. I funerali si terranno martedì alle 11 nella chiesa di Santa Croce.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?