Salta al contenuto principale

L'ex Ariston rivive

con i volontari della Caritas

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 50 secondi

 Fondazione Comunità Solidale avrà presto un nuovo magazzino dove stoccare i mobili donati dai roveretani e dagli abitanti dei comuni limitrofi alle famiglie in difficoltà. È stata infatti siglata oggi dal presidente della Fondazione Comunità Solidale Antonio Pacher e dal presidente di Trentino Sviluppo Sergio Anzelini, l’intesa che concede in comodato gratuito a tale scopo all’ente benefico legato a Caritas la palazzina mensa del compendio industriale “ex Ariston” di Rovereto. Un’operazione sostenuta dal vicepresidente della Provincia autonoma di Trento Alessandro Olivi, secondo il quale l’iniziativa ha una duplice valenza positiva. Se da un lato, infatti, valorizza il lavoro dei 250 volontari impegnati nei diversi progetti di ascolto, accoglienza, riuso e riciclo solidale, dall’altra rende i cittadini e gli enti del terzo settore protagonisti nella riqualificazione degli spazi industriali abbandonati, visto che, a fronte della gratuità della concessione, Caritas si impegna ad adeguare gli impianti e curare la manutenzione della palazzina ex Ariston garantendo anche un presidio fisico che è importante in termini di custodia.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?