Salta al contenuto principale

Arco, nato il gruppo

degli eco-volontari

Dopo quattro incontri a Palazzo dei Panni la scelta di dar vita a qualcosa che possa durare: prima idea un centro per il riuso anche in quel di Arco

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 0 secondi

Quattro incontri vivaci e partecipati (sempre tra 20 e 25 persone) e, soprattutto, l’esito sperato: la costituzione di un gruppo coeso e autonomo di ecovolontari. È il bilancio di «Meno è meglio», campagna di adesione all’attività di ecovolontario, con un corso di formazione serale aperto a tutti, a partecipazione libera e gratuita, che si è tenuto dal 12 novembre al 3 dicembre.
Quattro incontri serali a Palazzo dei Panni condotti da Silvia Alba dell’associazione «Nettare» e da Lorenza Longo del Servizio tutela ambientale e gestione del territorio della Comunità di valle. Il primo incontro, quello teorico, ha trattato della gestione sostenibile dei rifiuti; gli altri, con un taglio interattivo e laboratoriale, hanno affrontato «La riduzione e il riuso», «Comunicare il tema dei rifiuti» e «Come applicare le buone pratiche».
«Una platea di persone molto variegata - dice l’assessora a ecologia e ambiente Silvia Girelli - che va da cittadini interessati a saperne di più ad associazioni legate all’ambiente. È emersa la volontà di proseguire con l’attività e di mantenere attivo il gruppo, che è quanto noi speravamo». Il gruppo, che è sempre aperto a nuove adesioni e nuovi contributi, cercherà di mettere in campo idee nuove. Come, in particolare, la costituzione di un Centro di riuso permanente.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?