Salta al contenuto principale

Integrativo Coop Alto Garda,

Filcams non firma

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 51 secondi

Come anticipato da l’Adige nei giorni scorsi la segreteria della Filcams del Trentino ha bocciato la proposta di accordo sul nuovo contratto integrativo così come elaborata dal commissario e dalla direzione della Coop Alto Garda. Una linea condivisa anche dagli iscritti che ieri hanno affrontato la questione al termine di un’assemblea.
«La proposta è per noi irricevibile - spiega il segretario Roland Caramelle - non possiamo accettare “un prendere o lasciare”, ma invitiamo la Coop a risedersi al tavolo delle trattative, riaprire il confronto e trovare una soluzione». Tra i punti respinti il mancato riconoscimento alle lavoratrici part time del lavoro supplementare, il non riconoscimento per festivi e domeniche della maggiorazione per i lavoratori a tempo determinato e una seppur blanda disponibilità richiesta a tutti i dipendenti a lavorare nelle giornate festive, un tacito riconoscimento del demansionamento di un certo numero di lavoratori. «Non accettiamo che il Commissario ci abbia dato come immodificabile questa proposta - aggiunge Mirko Carotta - anche perché alcuni punti contenuti non erano stati oggetto di trattativa».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?