Salta al contenuto principale

Furto di bici elettriche

due persone in manette

"Bike Predator", operazione dei Carabinieri di Riva

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 57 secondi

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Riva del Garda hanno disarticolato un sodalizio moldavo/rumeno arrestando due persone, un uomo e una donna, rispettivamente di 31 e 30 anni, mentre una terza è ancora ricercata. I tre soggetti, nell’aprile scorso, avevano rubato due biciclette elettriche a Riva del Garda del valore complessivo di 8.000 Euro, tagliando il lucchetto a cui erano assicurate le biciclette, per poi salirvi a bordo e pedalando, come normali turisti, sino a raggiungere il complice che li aspettava a bordo della vettura ove sono state caricate e trasportate fuori regione. L’attività di indagine, diretta dal sostituto procuratore della Procura di Rovereto Fabrizio De Angelis, ha trovato pieno accoglimento da parte del Tribunale di Rovereto nell’emissione dell’ordinanza di applicazione delle tre misure cautelari degli arresti domiciliari.
Qualche giorno fa i militari dell’Arma di Riva del Garda hanno così dato corso agli ordini di custodia cautelare a carico di un soggetto moldavo le cui iniziali sono S.V. di 31 anni e una donna rumena, M.N. di 30 anni, mentre una terza persona è tuttora ricercata. I due sono stati rintracci e posti agli arresti domiciliari nella provincia di Brescia.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?