Salta al contenuto principale

Incredibile Elisa Maino,

4 milioni di follower

La quindicenne arcense ha raggiunto il primo milione su Instagram ed è la trentina più popolare ben davanti a Ignazio Moser. Altri tre milioni su Musically, col primo posto al mondo per gradimento. Ma - dice il papà - la priorità resta lo studio

Chiudi

Elisa Maino in un selfie pubblicato sul suo canale Instagram

Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 50 secondi

Ha vinto per distacco anche su Ignazio Moser, che pure di volate dovrebbe saperne ben più di lei.

Elisa Maino è la trentina più popolare su Instagram, col traguardo incredibile del primo milione di followers superato un paio di giorni fa. Il figlio di Francesco Moser, ora legato sentimentalmente a Cecilia Rodriguez e reduce dal «Grande Fratello», è fermo a 709 mila. Alice Rachele Arlanch, Miss Italia in carica originaria di Vallarsa, ne ha “solo” 79 mila e Adriana Volpe, arcinota showgirl trentina dei «Fatti Vostri» su Raidue, 70 mila.

Ma anche nella classifica nazionale la giovane arcense si difende molto bene. È davanti a personaggi come il ct della Juventus Allegri e alla top model Bianca Balti, ha la stessa popolarità di Simona Ventura, Mara Venier e Alessandro Cattelan, incalza Barbara d’Urso e Luciana Littizzetto, rispetto alle quali però sembra avere un trend migliore grazie all’età dei suoi fans.

Elisa l’avevamo intervistata poco più di un anno fa quando già era un fenomeno dei social (mezzo milione di seguaci sommando i suoi account) e la ritroviamo oggi quindicenne e già personaggio di caratura internazionale almeno nel mondo virtual. Già, perché ci sono altri numeri che illustrano il fenomeno. Risulta essere la quindicenne più popolare in Italia e 3 milioni di followers su Musically (col quale si fanno video in playback di canzoni del momento) l’hanno portata alla prima posizione mondiale per gradimento di questo social amato dai giovanissimi. Altri 420 mila iscritti sul suo canale Youtube e si arriva così a quasi 4 milioni e mezzo di seguaci sparsi in tutta Italia e in chissà quali altri angoli del pianeta.

Innumerevoli ormai le interviste a quotidiani nazionali, radio, riviste specializzate, anche in copertina. Elisa è già stata protagonista negli studi di Mediaset e della Rai. È stata invitata ad alcuni eventi mondiali come «Ema2017» a Londra e «Wind Awards», conta centinaia di canali di fans, haters e fake. Ha già subìto un attacco hacker al suo account e ora ha ricevuto la spunta “official” da Instagram. Si è impegnata in una campagna contro il cyberbullismo di cui tanti suoi coetanei sono vittime.

Nonostante tutto questo rimane anche una teen che studia al primo anno del liceo «Maffei» e che se c’è la prova di latino il giorno dopo sceglie di rinunciare anche all’invito programmato da tempo in Tv.

«Siamo contenti che per Elisa lo studio e la scuola restino prioritari - dice papà Luca - abbiamo visto altri ragazzi perdersi per strada di fronte alla popolarità, ma a lei non sta accadendo».

Ed Elisa come ha vissuto il traguardo del milione? «Mi hanno sempre considerata diversa e strana in questi ultimi due anni - ha scritto sul post milionario - la verità è che sono sempre stata semplicemente felice, con qualche sbalzo d’umore ovviamente, ma sempre con il sorriso stampato sulle labbra.
Ho sempre cercato di affrontare tutte le situazioni che mi capitavano con positività, e quando dico che una grande parte della mia felicità dipende da persone che per la maggior parte non ho ancora incontrato non mento, anzi, queste sono tra le parole più sincere». Il suo grazie va anche alla famiglia e un pensiero particolare è per nonna Agnese: «La mia “fan” numero uno da sempre, avrei tanto bisogno di lei in davvero tanti momenti, ma so che da lassù mi guarda sempre. Sono sicura che la maggior parte delle cose belle che mi succedono sono solo grazie a lei».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy