Salta al contenuto principale

Loppio-Busa, cantiere in aprile

Dopo Pasqua la prima pietra

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 50 secondi

C’era anche lui, Enzo Rillo, ieri a Passo San Giovanni per incontrare i tecnici della Provincia ed avviare le opere di approntamento del grande cantiere stradale da cui nascerà il tunnel Loppio-Busa.

È il patron del «Consorzio Stabile S.A.C Costruzioni scarl» di Torrecuso, in provincia di Benevento, che il 23 novembre scorso ha presentato l’unica offerta per l’appalto del tunnel aggiudicandosela assieme alla «Martinelli & Benoni» di Ronzo Chienis per un importo di 76 milioni di euro e un ribasso del 12%. Una gara d’appalto insolita, con un solo offerente per un’opera così interessante, che ha superato tutte le successive verifiche di conformità e che quindi porta i suoi primi effetti concreti sul terreno.

Proprio di ieri è il via all’apprestamento del cantiere, con il sopralluogo di tecnici provinciali e del consorzio di imprese. Seguirà, subito dopo Pasqua, l’inizio dei lavori veri e propri, con la posa della prima pietra, alla presenza delle autorità e di tutti i soggetti interessati. Un momento che gli altogardesani aspettano da un tretennio abbondante e che, a questo punto, non dovrebbe tardare a realizzarsi, entro poco più di un mese, al massimo nei primi giorni di aprile.

Ieri sono iniziate le attività di perimetrazione e preparazione delle aree necessarie per far partire il cantiere dei lavori principali relativi alla galleria, la seconda dei quattro segmenti («unità funzionali») in cui è stato organizzato l’intervento complessivo. Il primo è l’ampliamento di via Sant’Isidoro al Cretaccio, opera già in corso.

I lavori di apprestamento, consegnati ieri con la firma dei documenti a Passo S. Giovanni, sono stati affidati al consorzio beneventano e alla sua consociata minore grestana. Di questo cantiere fanno parte anche i lavori di completamento, come impianti e pavimentazioni bituminose, che saranno oggetto di specifici e separati appalti.

Altro tassello importante arrivava, sempre ieri, da Nago-Torbole. Sull’albo comunale, infatti, è stato pubblicato l’avviso relativo all’avvio degli espropri per il tunnel. Dal 22 febbraio è depositata presso la segreteria comunale per trenta giorni consecutivi, e quindi sino al 24 marzo, la documentazione diretta a promuovere il procedimento di esproprio ed asservimento. Entro altri 30 giorni dalla scadenza della pubblicazione (quindi il 23 aprile) gli interessati possono presentare osservazioni depositandole nella segreteria del Comune.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?