Salta al contenuto principale

Mini sequestro di botti ad Halloween

Operazione della polizia locale

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 41 secondi

Dolcetto o scherzetto? Nella notte di Halloween, ad Arco, la polizia locale intercomunale, per effetto dell'ordinanza anti-botti vigente sul territorio comunale arcense, ha sequestrato una discreta quantità di «Magnum», e «Raudo»: degli artifizi esplosivi, annoverabili nella categoria «2» dei fuochi pirotecnici.
Peraltro, a seguito delle nuove normative in merito alla vendita dei «botti» del 29 giugno 2017, questo petardo non è più vendibile legalmente ed è ammessa la vendita solo della sua controparte dotata di miccia. «Occorre spiegare ai ragazzi che i petardi sono pericolosi e che gl animali soffrono - sottolinea il primo cittadino Alessandro Betta - oltre al fatto che costano molto. E lo dice chi, nel passato, come tantissimi ragazzi, ne era affascinato. Ci sono giochi luminosi, come le stelle filanti, che sono davvero belle nella loro semplicità. I fuochi d'artificio vanno bene solo per le occasioni ufficiali», afferma il sindaco.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?