Salta al contenuto principale

Anche da Stati Uniti ed Emirati arabi

per l'edizione numero 48 di Expo Schuh

Saranno 1.389 gli espositori. Il sindaco di Riva critico con le assenze degli assessori provinciali

Chiudi

Giovanni Laezza, Roberto Pellegrini, Adalbero Mosaner e Eichholz alla presentazione dell'Expo Riva Schuh

Fonte:

Stefano Salvi

Apri
Chiudi

Expo Riva Schuh alla Baltera

Fonte:

Stefano Salvi

Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 10 secondi

Nell’insolita cornice della sala conferenze della Rocca (voluta dalla direzione dell’ente fieristico rivano proprio quale segno di attenzione verso il territorio), si è tenuta la presentazione dell’84^ edizione di Expo Riva Schuh, la fiera della calzatura di volume che da domani schiera al Quartiere Fieristico della Baltera 1.389 espositori su 32.740 metri quadri netti occupati. Di questi ben 325 sono italiani, gli altri provenienti dall’estero. Nuovi sono gli statunitensi, per la prima volta a Expo Schuh come gli australiani, gli Emirati Arabi Uniti, la Grecia e Singapore.

"Questa Fiera è in perfetta salute. Solamente tre, quattro anni fa avevamo detto che “attacchi” da altre Fiere erano in atto, oggi possiamo dire di aver vinto la sfida. Non la guerra, perché non mi piace il termine - ha detto il presidente di Riva Fierecongressi Roberto Pellegrini - ma la sfida che molti, forse speravano noi si perdesse. Invece. Invece siamo qui, più in salute che mai, e tutto questo va ascritto al nostro lavoro, all’aver fortemente voluto, cercato e trovato l’internazionalizzazione che ci spetta. I rapporti instaurati con Paesi come l’india o gli Emirati Arabi oggi portano i loro frutti. Abbiamo tenuto “duro” e abbiamo vinto la sfida".

Tra le novità l'arrivo degli americani e di espositori dagli Emirati Arabi. Alla presentazione parole dure del sindaco di Riva Adalberto Mosaner per l'assenza degli assessori provinciali invitati all'evento. Mosaner ha parlato di "scarsa attenzione al territorio".

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy