Salta al contenuto principale

Ghanese nudo e con la mazza

seminò il terrore a Bolzano:

verrà internato a Pergine

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 40 secondi

Il giudice Peter Michaeler ha disposto oggi a Bolzano il trasferimento nel Rems (Residenza per l’escuzione delle misure di sicurezza) di Pergine di Amidu Salifu, il ghanese di 35 anni che lo scorso 27 gennaio fu protagonista di un movimentato episodio a Bolzano sud: l’uomo, che lavorava al Centro di accoglienza all’ex Alimarket, improvvisamente si mise a camminare completamente nudo per strada, armato di una mazza con la quale colpì alcune auto e fece poi resistenza agli agenti intervenuti per fermarlo.

La perizia effettuata dalla psichiatra Susanna Arcabasso, dell’ospedale di Bolzano, ha stabilito che Salifu non era imputabile al momento del fatto, a causa di una fase psicotica acuta transeunte, ed è socialmente pericoloso. Per questo motivo verrà ora trasferito alla Residenza per l’esecuzione delle misure di sicurezza a Pergine. (foto: giornale Alto Adige)

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy