Salta al contenuto principale

Pergine, più morti che nati: 

175 bebè, 184 decessi

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 23 secondi

Continua a crescere la popolazione residente a Pergine, che con 21.471 abitanti a fine 2018 si conferma la terza città del Trentino, ma per la prima volta i decessi superano i nuovi nati. 
Nel corso del 2018 a fronte di 175 nuovi nati (98 maschi e 77 femmine) si sono registrati 184 decessi (95 uomini e 89 donne), con il saldo naturale negativo di 9 unità. Resta positivo il saldo migratorio con 816 nuovi immigrati (400 maschi e 416 donne) a fronte di 718 emigrati (384 maschi e 334 donne), con 97 nuovi cittadini perginesi, con il totale dei residenti ora a quota 21.471 (10.466 uomini e 11.005 donne), ed un aumento di 87 unità (lo 0,4% in più) rispetto alla stessa data del 2018 (erano 21.384 con 10.447 uomini e 10.937 donne).  

Questi i dati più significativi resi noti ieri dall'ufficio servizi demografici del comune di Pergine e dalla funzionaria Tiziana Gadler, che un calo delle nascite sempre più evidente in Trentino (4.012 i nuovi nati in provincia nell'ultimo anno), ed in Alta Valsugana. Dopo aver toccato i picchi di 283 nuovi nati nel 2009 e di 235 nel 2014, si registra quest'anno a Pergine un nuovo record negativo con appena 175 nati, due in meno del 2017, ma ben 25 in meno del 2016 (quando furono 200). 
Da alcuni anni si è inoltre arrestata la crescita demografica registrata negli ultimi decenni. Infatti se Pergine nel 1951 contavano 11.344 abitanti, 15.009 nel 1991, 16.901 nel 2001, e 21.117 nel 2014, negli ultimi 5 anni si è avuta una crescita di soli 354 abitanti (1,64% in più). Se continua a salire il numero delle famiglie ora a 9.194 nuclei (cresciute di 182 unità negli ultimi due anni) con 18 convivenze (Rsa, ospedali, conventi, case famiglia) resta stabile il numero degli stranieri. A fine 2018 gli stranieri residenti a Pergine erano infatti 1.772 (961 donne e 811 uomini) rispetto ai 1.773 di fine 2017 (pari al 8,25% del totale), ma con 40 unità in meno rispetto alla stessa data del 2016 e 150 in meno rispetto a tre anni fa, mentre sono 2.104 (il 9.77%) i cittadini perginesi residenti all'estero e iscritti nel registro Aire.  

Se gli stranieri comunitari sono 447 (269 donne e 178 uomini), gli extracomunitari sono 1.325 (692 donne e 633 maschi) in rappresentanza di 21 Paesi Comunitari e di 53 Nazioni di tutto il mondo. La comunità straniera più numerosa presente a Pergine si conferma quella Romena appaiata a quella Macedone (292 unità), seguita da Albanese (190), dai Cinese (189) e più staccati i cittadini Marocchini (154) e Ucraini (119). 
Guardando alla distribuzione della popolazione sul territorio comunale si può notare come 11.094 perginesi risiedano nelle vie cittadine (il 51,6% del totale), mentre 10.377 nelle frazioni e località sparse (erano 10.514 a fine 2017). 
La frazione più popolosa si conferma Susà (974 residenti con 460 uomini e 514 donne), seguita da Canale (896 unità, 440 maschi e 456 femmine), e Zivignago (823 soggetti con 417 uomini e 406 donne). Più staccate le altre frazioni tra cui Madrano con 714 residenti, Canezza con 666 abitanti, Costasavina con 577, Viarago (529), Ischia (533), Canzolino (497), Serso (431), Nogarè (338), Roncogno (317), Casalino (314) e Masetti (228).

Guardando infine allo stato civile dei residenti a Pergine risultano presenti 5.209 celibi, 4.721 nubili, 9.393 coniugati (4.664 uomini e 4.719 donne), 877 divorziati, 198 vedovi e 1.080 vedove. Sette infine gli «ultracentenari» nel comune di Pergine (con la più anziana una signora classe 1916).

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy