Salta al contenuto principale

Per le festività natalizie

in Panarotta di potrà sciare

Il nuovo impianto della Malga sarà collaudato martedì

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 16 secondi
A Natale, in Panarotta, si potrà sciare. Un grande «regalo» per la montagna ed il comprensorio sciistico che sono stati duramente messi alla prova dopo il passaggio del maltempo di fine ottobre. Ora il peggio sembra essere passato, e il presidente della Panarotta srl, Matteo Anderle, è sempre più ottimista in vista dell’apertura. Che è stata sì ritardata di qualche tempo rispetto al «canonico» 8 dicembre, ma che viene comunque confermata per le feste natalizie.
«Il nuovo impianto della Malga - spiega Matteo Anderle - verrà collaudato martedì prossimo. Stiamo ultimando i lavori proprio in questi giorni con l’impalmatura (procedimento mediante il quale è possibile unire i due capi di una stessa fune senza impiego di morsetti, nodi o altri dispositivi di presa, ndr) che deve essere realizzata a regola d’arte, e poi con l’installazione delle seggiole. Il Rigolor ha superato pienamente il collaudo l’altro giorno». Alla pista della Malga arriverà anche la neve, che verrà sparata dai cannoni grazie all’abbassamento delle temperature, dopo una spolverata delle settimane scorse. In questo modo, per la settimana di Natale, le piste Malga e Variante dovrebbero essere fruibili, se nevica per bene anche il Rigolor e la Storta.
Novità importanti anche dal punto di vista della viabilità: «Sono iniziati anche i lavori di asfaltatura della strada che porta a Malga Montagna Granda, mentre sono al termine i lavori in somma urgenza verso il Rigolor. Lo ski-weg fra le piste Storta e Rigolor è completato».
La viabilità principale, che collega Panarotta e Compet con Pergine e Levico, è in fase di sistemazione: a tempo davvero record, varie imprese locali hanno innanzitutto liberato le strade dalla grande massa di alberi schiantati ai lati della carreggiata, sistemando anche muri e contenimenti che il maltempo aveva fatto cedere, rendendo pericoloso il transito.
Anche gli abbonamenti, secondo quanto riferito dal presidente, stanno registrando un buon numero, sintomo della fiducia che la Panarotta sta ricevendo. Parimenti, anche le prenotazioni negli alberghi in quota stanno andando bene.
Altra novità del comprensorio sciistico riguarda appunto l’offerta gastronomica: lo chalet, dato in gestione a Francesco Oss di Maso Vetriolo Vecchio, aprirà completamente rinnovato anche negli arredamenti interni, così come il punto di noleggio, affidato ad un ragazzo toscano residente a Levico, Marco Bogazzi. «La Panarotta apre rinnovata e sicura - conclude Anderle - e l’entusiamo e la voglia di mettercela tutta sono alle stelle. Ringrazio tutti, dagli enti pubblici ai dipendenti e alle ditte che stanno lavorando davvero sodo, dando il massimo e anche di più, per farci rispettare la tabella di marcia e consentendoci di mantenere le promesse e meritarci la fiducia che ci è stata accordata». Si parla di una possibile inaugurazione al 22 dicembre: comunque sia, sarà sicuramente una grande festa e una rinascita.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy