Salta al contenuto principale

A Pergine il fuoco dei Maori

ha incantato il pubblico

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 52 secondi
Spettacolo ed emozioni di fuoco nel week-end a Pergine grazie a «Perzenland & La Valle Incantata» ed al «Mercatino dei Canopi». 
E’ stata in particolare la compagnia «Toi Ahi - Danza del Fuoco» a richiamare sabato sera in piazza Gavazzi tanta gente con il proprio spettacolo «Sparkle Fire Show» tra giocoleria, arte e danza tre alte colonne di fuoco e fiamme.
Uno spettacolo dal forte impatto scenico che non ha deluso il pubblico (pur infreddolito e tenuto a debita distanza dai pompieri di Pergine per ovvi motivi di sucrezza) coinvolto ed emozionato dalle danze ispirate alla tradizione e al «culto del fuoco» tipico della popolazione Maori diffusa tra Nuova Zelanda e Polinesia.
Un evento che ha coronato un nuovo week-end di successo per il mercatino natalizio perginese, organizzato dal Consorzio Copi, e che ha proposto anche ieri il concerto itinerante dei zampognari medioevali «Le Tre Cipolle», lo spettacolo «Stelle scintillanti» in piazza Municipio, con la possibilità di visitare la «Stanza dei Canòpi» di Sara Arcobaleno in via Pennella, la mostra dei minerali (cupola del Cavalletto) e la mostra dei Presepi di Palazzo Hippoliti. Mercatino dei Canopi che tornerà nel prossimo week-end 16 e 17 dicembre con sabato alle 15 la «sfilata in costume dei Canòpi dell’Argentario» e la musica del «Corno delle Alpi», mentre domenica mattina in diretta su Rai Uno Mattina ci saranno le riprese della sfilata dei cani bovari bernesi e l’arrivo della «Carrozza Matta» antico treno a vapore, che partirà da Carpanè Valstagna e sarà accolto a Pergine verso le 12 dalle note della «BiFolk Band».
Intanto prosegue la mostra dei presepi a Palazzo Hippoliti divisa su due sale: da una parte i presepi, dall’altra una serie di fotografie rappresentanti i presepi nelle chiese trentine: un certosino lavoro fotografico di Paolo Gadler, socio dell’associazione e fotoamatore, che permetterà di fare un viaggio nel Trentino e nella storia.
Per gruppi, visite guidate e visite fuori orario contattare Anna (349 0963420) o Gabriella (349 7497171). La mostra chiuderà domenica 6 gennaio con la messa alle 18.30 nella chiesa parrocchiale e resterà aperta il venerdì, sabato e domenica fino al 21 dicembre, e poi tutti i giorni fino al 6 gennaio con orario 10-13 e 14-18. Come tutti gli anni, verranno raccolte offerte che l’associazione destinerà a scopi benefici.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy