Salta al contenuto principale

Viale dell'Industria-via Regensburger

in arrivo la nuova rotatoria

Approvato il progetto preliminare da 600mila euro

Chiudi

L'incrocio tra viale dell'Industria e via Regensburger

Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 31 secondi
Una nuova rotatoria in uno degli incroci cittadini più trafficati, e un parco pubblico per aumentare vivibilità e socializzazione nella frazione di Susà (la più popolosa nel comune con ben 971 residenti).
 
Questi i progetti esaminati martedì dalla giunta comunale di Pergine, che ha dato il via alla progettazione preliminare dell’attesa rotatoria tra viale dell’Industria, via Regensburger e la strada provinciale verso Montagnaga. Un incrocio, attualmente a «T» e dalla scarsa visibilità, che sopporta ogni giorno il passaggio di quasi 6.000 veicoli (in direzione sud su viale dell’Industria), mentre oltre 4.200 auto percorrono quotidianamente via Regensburger in direzione Casalino, Madrano o Montagnaga (dati inseriti nel Piano Urbano della Mobilità - Pum 2013), e che è spesso l’ingresso in città più utilizzato per gli automobilisti che giungono da Trento, e diretti al centro sanitario di Villa Rosa, al parcheggio del Tegazzo o verso la Valle dei Mòcheni.
 
Sulla base di tali considerazioni, a marzo 2017 era stato avviato dall’ufficio studi-traffico del servizio provinciale opere viarie un attento monitoraggio su flussi di traffico e passaggi giornalieri, giungendo ora ad un primo progetto preliminare. Un’opera che si svilupperà in parte su proprietà pubbliche ed in parte private (che dovranno essere espropriate ed acquisite), interessando il versante nord-est e salvaguardando a sud-ovest la viabilità comunale e l’accesso a due attività commerciali esistenti (carrozzeria Bernardi e la Sportiva), e sul lato sud (area Derma Cosmesi) la pista ciclopedonale provinciale già esistente. 
 
Se l’area coinvolta dai lavori sarà di circa 600 mq, la rotatoria avrà un raggio esterno di 23 metri lineari a unica corsia, e una fascia interna percorribile dai veicoli (pavimentata con asfalto pigmentato) di 7.10 ml per agevolare le manovre dei mezzi pesanti. Un intervento dal costo complessivo di circa 200 mila euro (di cui 77 mila euro per lavori, e 122 mila euro per somme a disposizione di cui 76 mila euro per acquisizione aree), che dovrebbe rivedere il pericoloso incrocio, collocando una nuova illuminazione pubblica e collegandosi al nuovo marciapiede e pista ciclabile previsti su via Regensburger.
La rotatoria sarà dotata di una nuova segnaletica, di una rappresentazione schematica in acciaio corten di alcune figure di atleti (vista la vicinanza del centro sportivo della Costa), aiuole e tre telecamere di lettura targhe delle vetture in transito. 
 
Serviranno invece circa 40 mila euro (33.500 euro per lavori) per realizzare il nuovo parco giochi di Susà, posizionato su un’area comunale (ora incolta) posta al centro del paese e adiacente a parcheggio realizzato recentemente. Il nuovo parco-giochi (circa 410 mq) consentirà di cedere gli attuali spazi a verde pubblico alla scuola Elementare, spostando parte delle strutture e dei giochi nella nuova area dopo la sua completa sistemazione. 
All’interno del parco è previsto un percorso d’accesso «ad esse» (richiamando l’iniziale della frazione), una piccola piazzetta e alcune panchine al margine, collocando giochi e strutture ludiche nelle due anse del vialetto. Il parco sarà completato da un muro di recinzione (altezza 1,5 metri), nuovo impianto d’irrigazione ed illuminazione, aiuole e alberature, accanto a nuove panchine, tavoli e una fontanella.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?