Salta al contenuto principale

Bacino alla Bassa: 

«Assolutamente non si farà»

Panarotta, contrari sindaco e vice di Novaledo

Chiudi

Panarotta - la zona in cui è ipotizzato il bacino

Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 34 secondi

Il bacino artificiale per l’innevamento delle piste della Panarotta si farà nel 2019, ha annunciato su l’Adige l’assessore provinciale Michele Dallapiccola. Di più: ieri su L’Adige il sindaco di Pergine Roberto Oss Emer ha già spiegato i dettagli: il laghetto potrebbe sorgere in località La Bassa. Idea scaturita dall’incontro alcuni mesi fa fra il sindaco di Pergine, il sindaco di Frassilongo e vicepresidente della Comunità di valle Bruno Groff e il presidente della società degli impianti Panarotta srl, Fabrizio Oss, con Dallapiccola. Peccato che la zona sia territorio del Comune di Novaledo, che non ha alcuna intenzione di approvare. Ieri mattina presto la prima reazione di Barbara Cestele, vicesindaco di Novaledo: «Smentisco categoricamente la volontà della giunta nella realizzazione di tale lago sul nostro territorio». A ruota anche il sindaco Diego Margon: «Il nostro territorio lo difendiamo con i denti! Non se ne parla nemmeno».

Scrive la giunta comunale di Novaledo in un comunicato: «Oss Emer dichiara la disponibilità di questa Amministrazione di progettare un lago in zona Bassa. Assolutamente no! Questa Amministrazione non ha nessuna intenzione di porre un visto positivo sulla soluzione che vede occupare territorio di Novaledo per un lago di poca utilità, deturpando ancora il nostro territorio. In sede di incontro informale non è mai stato dato nessun via libera».

Per il sindaco Margon «Già nel lontano 1998 il territorio di Novaledo è stato oggetto di una scelta alquanto scellerata dell’allora amministrazione, provocando un danno erariale svendendo parte del nostro territorio al Comune di Levico. Questa Amministrazione non ha nessuna intenzione di cedere alcunchè per questo progetto che tra l’altro non è stato ancora avvallato dall’assessore Dallapiccola il quale sentito stamane è rimasto basito per l’uscita fuori luogo del Sindaco di Pergine.
Novaledo - afferma Margon - ha una propria amministrazione Comunale e non sarà di certo il Sindaco di Pergine a decidere per le sorti del nostro Comune.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?