Salta al contenuto principale

In pullmino fino a Trento
Servizio per le donne
che fanno la mammografia
 

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 27 secondi

La delegazione locale della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, con il sostegno delle Comunità della Val di Non e della Val di Sole e del Lions Club del Concilio di Trento e la collaborazione dell'Atletica Val di Non e di Sole e dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari, ha attivato un servizio di trasporto con pulmino a Trento per le donne che si sottopongono allo screening per la prevenzione del carcinoma al seno.

Un'iniziativa in rete e a più mani notevole, come sottolineano le assessore alle politiche sociali Carmen Noldin e Luciana Pedergnana, in favore della salute femminile e per venire incontro a coloro che abitano distanti dai centri medici preposti oppure che non hanno possibilità di recarvisi con mezzi propri o non possono farsi accompagnare alla visita.

Il progetto nasce dall'idea di incentivare il più possibile l'adesione allo screening provinciale gratuito effettuato a Trento, dove i controlli vengono effettuati nel centro specialistico con i più moderni ed evoluti macchinari ad alta precisione. Tale servizio è già stato introdotto, con notevole apprezzamento, anche nelle zone del Primiero e nelle valli di Fiemme e Fassa, usufruito finora da circa 200 persone. L'azienda sanitaria si organizza per garantire alle donne trasportare l'esame in un'unica finestra oraria, per poi fare ritorno agevolmente a casa. Il servizio è utile non solo dal punto di vista logistico, ma anche sociale ed umano. La mammografia è infatti una visita che solitamente desta qualche preoccupazione nelle pazienti: condividere il viaggio con altre donne fa bene per stare insieme e stemperare la tensione.

Partecipare è facile: se si ha già fissato appuntamento per lo screening dopo aver ricevuto la lettera con l'invito dalla Provincia e si vuole usufruire del servizio, l'Azienda sanitaria stessa provvederà a ricollocare la visita e si procederà con la predisposizione del trasporto a Trento, con un pulmino dell'Atletica Val di Non e di Sole, per un massimo di 8 persone.

La partenza è prevista da Malè, con fermate intermedie a Cles, Dermulo e in altre località, a seconda delle domande pervenute. Alle partecipanti è richiesto un piccolo contributo, un modo per responsabilizzare le adesioni. 
Il cancro al seno è la patologia neoplastica più diffusa tra la popolazione femminile, in quanto ogni anno in Trentino si ammalano 360 donne. La mammella è inoltre un organo a rischio per la continua stimolazione ormonale nel corso della vita e l'incidenza della malattia è maggiore in caso di predisposizione famigliare. 

Il presidente e la direttrice di Lilt del Trentino, i dottori Mario Cristofolini e Valentina Cereghini, sottolineano la crucialità della prevenzione, con uno stile di vita il più possibile sano (no al fumo e all'abuso di alcool) e con visite di controllo regolari. «La mortalità negli ultimi anni si è ridotta, con una diagnosi precoce sempre più precisa ed accurata e terapie più mirate», rileva Cristofolini.
le donne interessate ad avere maggiori informazioni e a prenotare il servizio, possono contattare le delegazioni Lilt delle Valli di Non e Sole chiamando lo 0463625223 o scrivendo a delegazionecles@lilttrento.it.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy