Salta al contenuto principale

Mobilità in val di Tovel, accordo

tra Ville d'Anaunia e Parco

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
3 minuti 36 secondi

Una nuova convenzione di due anni tra Comune di Ville d'Anaunia e il Parco naturale Adamello Brenta per il servizio di mobilità in Val di Tovel, che comprende anche la gestione dei parcheggi nell'area naturalistica e in località ex Russia a Tuenno. Dopo i positivi risultati dello scorso anno, il consiglio comunale ha approvato all'unanimità l'accordo che prevede - tra le altre cose - la chiusura della val di Tovel in caso di esaurimento dei parcheggi per evitare intasamenti, promuovendo l'accesso a bordo dei bus navetta con partenza dal centro abitato. I contenuti del documento sono stati illustrati dal sindaco Francesco Facinelli e dall'assessore Gloria Concini .  

Pass gratuito.
A 15 anni dall'istituzione del sevizio di mobilità, per far fronte ad alcune problematiche emerse negli ultimi tempi (legate ad accessi impropri attraverso la cessione dei pass nominali e al loro utilizzo da parte degli ex residenti) è stato deciso il rilascio di un nuovo pass gratuito per gli abitanti di Ville d'Anaunia. La tessera di accesso non riporterà più il nome del residente, ma la targa dei mezzi di proprietà, che andranno comunicate in municipio.
Trasporto pubblico.
Per la prima volta, inoltre, sarà il Parco ad occuparsi direttamente dell'istituzione del servizio di trasporto pubblico con la società Trentino Trasporti. L'utilizzo degli autobus con partenza dall'area di sosta ex Russia (a sud dell'abitato di Tuenno, conta circa 150 posti auto) sarà gratuito per i residenti nel comune di Ville d'Anaunia e per gli ospiti delle strutture ricettive, titolari della Guest card, grazie alla convenzione tra Trentino marketing e Parco.
La resa del parcheggio.
Il Comune non gode di alcuna gratificazione economica derivante dal terreno con funzione di parcheggio, che sarà presto liberato dai tronchi accatastati, recuperati nei boschi in seguito ai crolli causati dalla tempesta Vaia del 29 ottobre. Il servizio di trasporto non produce guadagni, dato che attraverso i ticket di parcheggio e navetta, pagati dai visitatori, si riescono soltanto a coprire le spese per l'erogazione dei servizi. 
Il compito della manutenzione.
Secondo quanto contenuto nella convenzione spetta al Parco la manutenzione dei sentieri. Il percorso delle antiche segherie è ancora inaccessibile. Il sentiero ha riportato dei danni da maltempo per la caduta di massi: secondo una perizia geologica, gli interventi per limitare nuovi crolli di roccia avranno un costo di circa 88mila euro, per i quali è emersa l'ipotesi di una compartecipazione economica da parte di Comune e Parco. Intanto la galleria ciclopedonale di Terres è nuovamente transitabile da inizio mese dopo un importante lavoro di manutenzione. Il collegamento era stato chiuso nell'ottobre 2017 a causa dei molteplici guasti all'impianto elettrico tra umidità e infiltrazioni d'acqua; la galleria sarà oggetto di lavori anche nei prossimi mesi.
Lo scontro sulle spese.
Il capogruppo di Ora Stefano Zanini ha sostenuto che, alla luce degli introiti sostanziosi legati alla mobilità, non sarebbe corretto per il Comune sostenere i costi per la manutenzione dei percorsi (che secondo la convenzione firmata con il Parco spettano a quest'ultimo ente); secondo Zanini i lavori andavano programmati con maggiore anticipo, mentre per quanto riguarda la galleria di Terres ha evidenziato la necessità di compiere delle valutazioni sulla sua effettiva appetibilità turistica. Il consigliere Rolando Valentini (Dinamica) ha posto l'accento sull'importanza di trovare un metodo operativo per affrontare le tematiche prioritarie per il territorio comunale, come ad esempio Tovel, su cui tutte le amministrazioni che si succederanno dovranno porre particolarmente attenzione. Secondo Valentini, del tema relativo alla mobilità si sarebbe dovuto discutere in consiglio già tempo addietro. Anche l'apertura della stagione turistica con un sentiero chiuso non è positiva, per questo è necessario fare gli opportuni sforzi per risolvere il problema in tempi brevi, valorizzando le proposte di tutti i consiglieri. L'esponente di Dinamica ha dunque ricordato di aver sollecitato un incontro su questo tema con le amministrazioni comunali confinanti per risolvere le criticità in anticipo.
Permesso di edificare.
Il Consiglio ha dato l'autorizzazione al rilascio del permesso di costruire in deroga ad opere di interesse pubblico all'associazione Amici della Scuola dell'Infanzia di Tuenno: il progetto riguarda l'adeguamento alla normativa antisismica e la sistemazione dell'immobile che ospita la Materna. Il sindaco ha detto che, nell'ambito del finanziamento statale ai Comuni con meno di 20mila abitanti, è stato possibile avviare la messa in sicurezza del magazzino di Nanno, dove è presente un controsoffitto in amianto, oltre che la manutenzione di via al Palù, via Strada Romana e Piazza Pilati a Tassullo.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy