Salta al contenuto principale

Moreno Agostini 

una vita interrotta

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
2 minuti 18 secondi

Un grande cuore racchiuso in un piccolo corpo. Se n'è andato all'improvviso, lasciando la famiglia e gli amici increduli, Moreno Agostini, 43 anni di Vermiglio, portatore di un handicap, come il nanismo, che non gli ha mai impedito di fare tutto ciò che desiderava e di abbattere gli ostacoli che poteva trovare sul suo cammino. La sua storia è legata a quella della sua cagnetta Skip, che portava dappertutto (aveva attrezzato anche il Quad per portarla con sé) che Moreno aveva fortemente voluto e che era con lui dal 2006. Skip, oltre che un aiuto, era diventata una vera amica per lui, addestrata al centro cinofilo Cane Amico di Cusiano. 

Un addestramento su un cane non particolarmente adatto a Moreno, infatti Skip è un border collie, razza molto vivace, ma la cagnetta con pazienza si era abituata all'andatura del suo padrone, lo aspettava, si adeguava al suo passo e aveva imparato molti comandi per agevolarlo in casa: riportare gli oggetti, accendere le luci, perfino raccogliere i soldi. A parte tutto questo, Skip era una vera amica per Moreno, passavano molto tempo insieme giocando a fresbee, sul Quad, nei boschi, o addestrando la cagnetta per le gare che ha sostenuto in questi anni. 


Nel 2008, grazie a Skip, Moreno conquistò il titolo di campione regionale nella categoria avanzata della gara del circuito Csaa (Centro sportivo e delle attività per l'ambiente) Work Obbedience, una doppia soddisfazione perché fu giudicato da regolamento e non come una persona portatrice di handicap. Oltre a questa, Moreno e Skip hanno partecipato a molte competizioni, con soddisfazioni per le vittorie e per l'impegno costante di entrambi.
Moreno Agostini aveva vissuto anche un'esperienza in consiglio comunale, nelle file della minoranza, dove si era battuto specialmente per l'abbattimento delle barriere architettoniche (alcune, oggi, non esistono più). Era un appassionato, per non dire una sorta di mago, della tecnologia, di tutto quello che riguardava i computer e non solo. Creava siti Internet, ma era anche all'avanguardia: proprio in questi giorni stava «smanettando» per costruire una stampante 3D.

L'affetto dei tanti amici lo si può costatare sul suo profilo Facebook, o nei commenti ad una bella immagine con Skip (per la sua Skip aveva creato anche un profilo Facebook, «Skip Deneb»), la storia con la sua cagnetta l'aveva scritta in un sito su www. vermiglio.net/skip/. Oltre alla madre Elvira (il padre è scomparso qualche anno fa) al fratello Marcello, alla cognata Maria Rosa e alle nipoti Chiara e Gabriella, ai tanti amici, Moreno lascia anche Skip, che dovrà imparare, come tutti, a vivere senza il suo migliore amico. I funerali si svolgeranno oggi, alle 14.30, partendo dalla chiesa parrocchiale.


Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?