Salta al contenuto principale

Paganella: dal primo gennaio

tornerà la guardia medica

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 9 secondi

Problema risolto: dal primo gennaio 2019 i comuni dell’Altopiano della Paganella potranno usufruire di un servizio di continuità assistenziale in funzione 24 ore al giorno, sette giorni su sette, fino al termine della stagione turistica invernale, come richiesto dai sindaci e dagli operatori economici della zona proprio ieri, nel corso di un incontro con il presidente della Provincia, Maurizio Fugatti e gli assessori Stefania Segnana e Roberto Failoni.

Al momento il servizio era garantito dalle 8.00 alle 20. La buona notizia nasce dal fatto che tre nuovi medici hanno risposto positivamente all’avviso di incarico emanato dall’Azienda provinciale per i servizi sanitari, in scadenza ieri, per la copertura della continuità assistenziale nella postazione di Andalo. Per i giorni restanti da oggi fino alla fine dell’anno, l’Azienda sanitaria chiederà ai medici di medicina generale dell’area di Mezzolombardo e della Paganella, che ne hanno la possibilità giuridica, di coprire i turni di notte.

«Si tratta di un ottimo risultato – ha commentato con soddisfazione l’assessore alla salute Stefania Segnana – che ci permette di venire incontro alle legittime richieste della comunità della Paganella, un’area che nei momenti di maggior afflusso turistico vede moltiplicare il numero delle persone presenti. Nelle prossime ore cercheremo di dare copertura h24 anche nei giorni delle festività natalizie. Siamo impegnati per ripristinare il servizio di guardia medica anche in altre zone del Trentino, laddove era stato depotenziato».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy