Salta al contenuto principale

Il sindaco di Pinzolo Cereghini

non risponde in udienza dal Gip

«Voglio leggere meglio le accuse»

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 27 secondi

Il sindaco di Pinzolo, Michele Cereghini, si è avvalso della facoltà di non rispondere davanti al Gip di Trento in occasione dell’interrogatorio di garanzia.
Il primo cittadino, che è stato anche raggiunto da un divieto di dimora, è indagato per turbativa d’asta e peculato e ha motivato la sua scelta con la volontà di approfondire gli incartamenti che lo riguardano.
Prossimo passaggio sarà martedì 30 aprile, quando il Tribunale del riesame valuterà se mantenere o meno il divieto di dimora nei confronti del sindaco, che respinge ogni addebito.

LEGGI TUTTE LE ACCUSE E LA DIFESA

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy