Salta al contenuto principale

Pinzolo: sindaco indagato

allontanato fuori dal Comune

e non potrà rientrarvi

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 57 secondi

Clamoroso a Pinzolo: in sindaco è indagato e la magistratura dispone l'allontanamento dal suo Comune: non potrà rientrarvi. Come riferisce su Twitter la redazione del TGR regionale Rai di Trento, oggi è stato accompagnato fuori dal territorio comunale dalla Guardia di Finanza. Per il sindaco Michele Cereghini la magistratura ha disposto il divieto di dimora, una misura cautelare eclatante, motivata dal pericolo di reiterazione del reato e possibile inquinamento delle prove. Quali reati? Le accuse per il primo cittadino sono di turbativa d'asta e peculato. Sono relative alla sue attività di sindaco e di membro del consiglio di amministrazione dell'Apt. Tre gli episodi contestati, ci sarebbero anche altri indagati. 

Il peculato in particolare è relativo al presunto uso personale dell'auto a disposizione dell'azienda di promozione turistica. Il divieto di dimora a Pinzolo equivale ad unasospensione, di fatto, dall'attività di sindaco. Cereghini per ora ha preferito non commentare in attesa di conoscere nel dettaglio i capi di imputazione
 
Le funzioni di sindaco sono attribuite al suo vice, in attesa di conoscere il suo destino giudiziario.
     

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy