Salta al contenuto principale

Urta una moto e si dà alla fuga

Il motociclista in rianimazione

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 26 secondi

È ricoverato nel reparto di rianimazione del S.Chiara un centauro di 74 anni uscito di strada in sella alla sua motocicletta dopo l’urto con un’auto che non si è fermata dopo l’impatto.

L’uomo, con altri due amici tutti provenienti dal bergamasco, era di passaggio in Valle del Chiese, in Giudicarie, e stava percorrendo la statale 237 del Caffaro in direzione di Brescia: al rientro da un sorpasso all’altezza del paese di Lardaro, in via Nazionale, il motociclista a bordo di una Ducati ha urtato un’automobile che proveniva dalla direzione opposta ed è stato sbalzato dal mezzo cadendo rovinosamente a terra.
Gli amici e il conducente dell’auto appena superata hanno accostato per prestare i primi soccorsi al centauro mentre l’auto coinvolta nello scontro ha proseguito il suo cammino senza fermarsi.

I rilievi delle forze dell’ordine per definire le responsabilità nell’incidente erano ancora in corso nella serata di ieri, ma appare improbabile che il conducente dell’auto coinvolta nello scontro non si sia accorto dell’impatto: sulla carreggiata sono infatti rimaste diverso pezzi di carrozzeria fra i quali anche uno specchietto retrovisore appartenente all’automobile coinvolta.

Sul posto sono immediatamente intervenuti i soccorritori del 118 di Storo, i vigili del fuoco volontari di Lardaro e quelli di Roncone in supporto dell’elicottero di Trentino emergenza, oltre ai carabinieri di Storo che hanno condotto le indagini del caso sentendo i numerosi testimoni dell’incidente con l’obiettivo di risalire all’auto pirata.
Il conducente a bordo del mezzo in fuga rischia le imputazioni di omissione di soccorso e lesioni gravissime, data la serietà dei traumi riportati dal motociclista che è stato elitrasportato al S.Chiara di Trento e la cui prognosi nella serata di ieri era ancora riservata.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?