Salta al contenuto principale

Per Pieve di Bono-Prezzo

sfida tra Maestri e Tarolli

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 57 secondi

Agrone, Cologna, Creto, Por, Prezzo e Strada. Queste sono le sei frazioni del nuovo Comune di Pieve di Bono-Prezzo (andato a fusione dal primo gennaio).

Due candidati sindaci e due liste. La prima «Rinnoviamo Insieme», ha come candidato sindaco Daniele Tarolli, professione ingegnere civile con studio a Cologna. Punta a rappresentare – anche nei candidati - tutti i paesi del Comune con un minimo di due rappresentanti per frazione. Fra i quindici membri (otto donne e sette uomini) solo due superano i cinquant’anni e nella maggior parte dei casi si incontrano persone nate fra gli anni ‘80 e ‘90.

La seconda lista vede il sindaco uscente di Pieve di Bono, Attilio Maestri, che ha trovato l’adesione del sindaco uscente di Prezzo Celestino Boldrini e del suo vicesindaco Costantino Cosi.

Se la lista concorrente parla di discontinuità, quella di Maestri è all’insegna della continuità. Nella lista ci sono sei consiglieri uscenti di Pieve di Bono, più i due di Prezzo e sette nuovi, cinque dei quali sono alla prima candidatura. Con almeno due candidati per frazione, provenienti da vari mondi.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?