Salta al contenuto principale

A Borgo Lares la sfida

tra Perghem e Marchetti

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 27 secondi

A sorpresa, quando tutti si attendevano per le prossime elezioni amministrative una sola lista per Borgo Lares, nato dalla fusione fra Zuclo e Bolbeno, quella capitanata da Giorgio Marchetti che aveva da tempo scoperto le carte e presentato un gruppo di coalizione, al rush finale per la presentazione ufficiale delle liste è spuntata fuori una seconda compagine, quella di Guido Perghem, già assessore del comune di Zuclo e nelle ultime due legislature consigliere di minoranza.

Un coniglio saltato fuori da un cilindro che nessuno, fino a pochi giorni fa, si aspettava. Da dove viene questa lista? «Mi ha spinto il fatto che pur riconoscendo la qualità del capolista e dei componenti dell’altra compagine – spiega Perghem - è giusto che ci sia un’alternativa per il paese. Comunque vada, sarà qualcosa di costruttivo se anche dall’altra parte sarà questo l’atteggiamento, anche perché i rapporti personali sono ottimi».

La decisione è arrivata proprio all’ultimo: «Ho iniziato a lavorarci domenica scorsa, abbiamo fatto tutto di corsa e in fretta» conferma Perghem, che ha composto la squadra con, fra gli altri, Beniamino Zoanetti, già sindaco di Zuclo per due legislature, Stefano Franchini che con lui faceva parte della minoranza di Zuclo uscente che nella scorsa tornata elettorale era stato – e lo sottolinea con un certo orgoglio – il più votato in paese, con 33 preferenze.
Una sfida classica, sembra: da una parte Marchetti con buona parte delle maggioranze uscenti di Zuclo e Bolbeno  e dall’altra esponenti forti della minoranza di Zuclo della passata legislatura. Eppure una sfida anomala per i toni amichevoli e gli attestati di stima delle parti.

Sarà quindi Orizzonti Comuni contro Insieme, Giorgio Marchetti contro Guido Perghem.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?