Salta al contenuto principale

La Guardia di Finanza trova

un'autofficina in «nero»:

sequestro e multa da 15 mila euro

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 51 secondi

Una presunta officina auto «in nero» è stata scoperta dalla Polizia stradale di Predazzo e della Tenenza della Guardia di finanza di Cavalese.
L’operazione è scattata dopo che gli agenti della polizia stradale hanno notato un furgone che stava scaricando pneumatici davanti ad un garage adiacente un’abitazione. Nell’autorimessa privata sono state quindi trovate attrezzature tecniche necessarie per le riparazioni di autovetture.

Al responsabile dell’attività, non iscritto alla Camera di Commercio così come prescritto dalla legge, è stata notificata una violazione la cui sanzione amministrativa prevede un minimo di 5.164 euro ed un massimo di 15.493 euro, e sono state confiscate le attrezzature e le strumentazioni utilizzate per l’attività illecita.

La polizia stradale di Predazzo procederà inoltre alla contestazione degli illeciti amministrativi nei confronti dei proprietari dei veicoli che si sono avvalsi del lavoro svolto abusivamente, la cui sanzione varia da 51 a 258 euro. Per quanto riguarda l’esercizio abusivo di autoriparazione, i finanzieri di Cavalese stanno ricostruendo l’attività svolta nel corso degli ultimi anni e del volume d’affari conseguito.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy