Salta al contenuto principale

Un lupo in centro a Canazei

immagini dalla telecamera

«Esemplare malato e isolato»

Il sindaco: «Ho segnalato, ma nessuno fa niente». E le «ronde» di Fugatti?

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
2 minuti 42 secondi

La fotografia è un fermo-immagine di una telecamera, e si vede un animale che percorre la via centrale di Canazei, a San Floriano, ieri alle 23. Sui social network sono in molti a dire che si tratta di un esemplare di lupo. Sono in molti, infatti, ad averlo visto in questi giorni intorno alla località: si tratterebbe di un esemplare malato di rogna, e per questo «isolato» e cacciato dal branco. 

A confermarlo il parere di un veteriniario chiesto dal Comune, ma anche i padroni della telecamera di sorveglianza: «Si tratta certamente di un lupo maschio, evidentemente in difficoltà, che si sta aggirando nella zona da giorni».

Ovviamente però la notizia gira in tutta la Val di Fassa. Anche perché non sarebbe una novità: qualche settimana fa, sempre a Canazei, un video immortalava un lupo correva lungo la strada all'ingresso del paese, nei pressi dell'Hotel Caminetto. E lo scorso anno vi furono filmati di un altro lupo malato di rogna che si aggirava visino all'asilo. In quel caso atirato da una carcassa di muflone che qualcuno aveva deliberatamente abbandonato - con il trofeo di corna segato - in un prato vicino alle case.

In teoria dovrebbero occuparsene le «ronde anti-lupo» istituite dal governatore Maurizio Fugatti. Con decisione della giunta provinciale da metà febbraio sono scattati i controlli contro la presenza di carnivori a ridosso dei centri abitati e gli uomini delle forze dell’ordine impegnate nei consueti servizi di presidio del territorio dovrebbero da un mese prestare particolare attenzione anche a eventuali spostamenti degli animali che potrebbero rappresentare una minaccia per i residenti nelle aree dei comuni maggiormente interessati dalla presenza soprattutto di lupi. Comuni tra cui c’è Canazei.

Invece, l’altra sera, l’esemplare è stato immortalato dalle telecamere dell’Hotel Italia, un tre stelle in via Dolomites, in pieno centro storico.

A condividere il filmato su Facebook è stata Laura Senettin, che spiega: «Erano le 23 circa, e c’erano alcune persone all’esterno del pub dell’albergo, poi sono entrati tutti. Poco dopo sono usciti un paio di avventori e quando sono rientrati hanno detto di aver visto il lupo che correva davanti all’hotel. Visionando i filmati, in effetti, l’abbiamo visto bene».

Il video mostra un animale correre e deviare leggermente per evitare un paio di persone ferme sul marciapiede, per poi dirigersi verso la strada dietro la chiesa, che porta al bosco. «È stato visto - aggiunge Senettin - a fine gennaio anche davanti all’Hotel Caminetto e un veterinario ha confermato che si tratta di un lupo, probabilmente malato ed escluso dal suo branco, che scende in paese la sera a cercare cibo».

La conferma ufficiale del fatto che si tratti proprio di un canis lupus viene dal sindaco Silvano Parmesani: «Quello ripreso mercoledì sera è probabilmente lo stesso canide che gira a Canazei da un paio di mesi. Si dice che sia malato, bandito dal branco e quindi impossibilitato a cacciare. Per questo scenderebbe in centro a cercare cibo, frugando nel rifiuto umido per trovare alimentazione».

Avete segnalato la cosa alle autorità? Cosa vi è stato detto? «Ho interessato la Forestale della questione, ma non è successo niente».

Dunque? «Aspettiamo che qualcuno faccia qualcosa». Però, conferma il sindaco, «Io segnalo, il resto non spetta al sindaco».

 

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy