Salta al contenuto principale

Emilio Talmon è stato assolto

Non diffamò Fausto Castelnuovo

La Corte d'Appello ha dato torto all'ex sindaco di Mazzin

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
! minuto 40 secondi
La Corte d’appello di Trento ha assolto Emilio Talmon (foto), dall’accusa di diffamazione nei confronti dell’ex sindaco di Mazzin, Fausto Castelnuovo.
La sentenza ribalta il giudizio di primo grado che aveva visto la condanna del battagliero esponente ladino.
La vicenda prende le mosse quando Emilio Talmon, si candidava alla guida di sindaco del Comune di Mazzin, seppur già componente di minoranza del Comun Generel de Fascia.
Nel corso della campana elettoriale si teneva una tavola rotonda radiofonica cui partecipavano Emilio Talmon e Fausto Castelnuovo a sostegno della candidatura di Nicoletta Dallago. Castelnuovo non poteva candidare per raggiungimento massimo dei mandati.
Durante la trasmissione (in lingua ladina) i toni si sono accesi e Talmon avrebbe pronunciato la seguente frase: «In fin dei conti non mi vergogno a dirlo, lui cosa ha fatto in questi anni? Si è fatto un patrimonio immenso e ha costruito dove non poteva».
Castelnuovo aveva subito reagito denunciando Talmon. I Carabinieri avevano così acquisito la registrazione dell’intervista radiofonica e il Tribunale di Trento aveva condannato Talmon a pagare 600 euro di sanzione in alternativa alla pena detentiva e 3 mila euro di risarcimenti morali a Castelnuovo e in più il pagamento di tutte le spese legali della controparte.
Il legale Luca Talmon , difensore di Emilio Talmon ha presentato ricorso e lo ha vinto. La Corte d’Appello in sostanza ha ribadito che la frase pronunciata nel corso della tramissione radiofonica deve intendersi come «critica» e non come diffamazione.
Un articolato appello ed un duro confronto in aula tra la difesa di Talmon e Procuratore ha condotto la Corte d’Appello ad assolvere Talmon perchè «il fatto non sussiste».
Il Procuratore, non negando quanto asserito dalla difesa, riteneva che fossero fatti attinenti alla sfera privata e pertanto estranei al diritto di critica. La Corte è stata di diverso avviso.
I rapporti tra Emilio Talmon e Fausto Castelnuovo non sono facili da tempo. Lo stesso Talmon aveva denunciato un paio di volte l’ex sindaco e in entrambi i casi erano state archiviate.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?