Salta al contenuto principale

Senza licenza si mette a vendere

davanti alla sede della Finanza

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 56 secondi

Non poteva trovare posto meno felice il commerciante «abusivo» che a Cavalese si è messo a vendere prodotti caseari in via Sebastiano, poco distante dalla tenenza delle Fiamme gialle. L’ambulante è stato infatti controllato e sanzionato perché sprovvisto della licenza.

Il controllo eseguito dai militari della Guardia di finanza di Cavalese rientra in quelli predisposti nell’ambito delle verifiche tributarie - dagli scontrini alle licenze - ed ha interessato sia la val di Fiemme che il Primiero. Nel caso dell’ambulante, la mancata licenza prevede una sanzione amministrativa fino a 1000 euro.

A San Martino di Castrozza, invece, i finanzieri hanno controllato un commerciante e sequestrato cinque confezioni di giocattoli con marchio Ce non conforme e che non riportava le avvertenze in lingua italiana. A Castello Molina di Fiemme, invece, le fiamme gialle hanno controllato un imprenditore, che nel 2016 non avrebbe dichiarato un reddito per oltre 33 mila euro.

L’attività di controllo nei confronti dell’azienda è stata condotta dai militari nell’ambito degli accertamenti fiscali fatti incrociando banche dati e «osservazione» di quanto avviene sul territorio. In questo caso l’imprenditore non era in regola con i periodi di imposta 2016-2017.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?