Salta al contenuto principale

In centinaia a Cavalese

in difesa del punto nascite

Chiudi
Apri
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 43 secondi

Cavalese e le valli di Fiemme e Fassa e Cembra si sono mobilitate con la manifestazione indetta in difesa del punto nascite.

Centinaia di persone hanno affollato il piazzale dell’ospedale, di tutte le età, provenienti dalle tre valli di Fiemme e Fassa e Cembra.

Nessun politico ha preso la parola, come annunciato da Alessandro Arici, portavoce di Parto per Fiemme.

Già mezz’ora prima delle 18, ora prevista per l’inizio della manifestazione, decine di persone si sono radunate davanti all’ospedale di Fiemme per dire «no» alla chiusura del punto nascite e ribadire la necessità di avere dei servizi adeguati moderni e disponibili anche nella periferia del Trentino.

Anche gli studenti della «Rosa Bianca» della scuola media di Predazzo manifestano la loro presenza con dei cartelli.

DA OGGI LO STOP ALLE NASCITE

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?