Salta al contenuto principale

Stava, 3 giorni di riflessioni

e confronto con i geologi

Chiudi

La tragedia di Stava: la colata di fango

Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 56 secondi

L’appuntamento è per oggi, 15 luglio a Cavalese. Sarà questo il momento di avvio della convention nazionale per Stava, un momento di confronto con geologi da tutta Italia, familiari delle vittime, gli esperti protagonisti dei processi penali che seguirono. Trenta anni dopo saranno tutti nei luoghi del disastro, coinvolgendo anche la città di Trento nei giorni successivi.

Andando con ordine, i geologi da tutta Italia saranno dalle 10 al Palafiemme di Cavalese per la Convention nazionale in ricordo del disastro di Stava. Un evento voluto dal Consiglio nazionale dei geologi e dalla Fondazione centro studi del Cng. Il giorno seguente i geologi percorreranno l’intero Sentiero della Memoria a 2000 metri di altezza in val di Stava, con un momento di riflessione alle ore 15 proprio lì dove c’era la miniera con i bacini di decantazione che collassarono il 19 Luglio del 1985.

Venerdì i geologi incontreranno infine la città di Trento dove sarà presentato il libro (nella foto la copertina) di Daria Dovera «Stava – Incultura, imperizia, negligenza, imprudenza». In questo caso, appuntamento alle 16 nella sala conferenze del Muse per un incontro coordinato dal direttore dell’Adige Pierangelo Giovanetti.

TORNA ALL'ARTICOLO PRINCIPALE

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?