Salta al contenuto principale

Consigliere di Belluno

picchiato e accoltellato

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 54 secondi

Un consigliere comunale di Belluno, Bruno Longo, è stato ferito a coltellate oggi da un uomo, in cura per problemi psichici, che è stato poi arrestato dalla polizia.

Il consigliere, che si trovava all’interno della sua auto, ferma davanti ad un bar, è stato dapprima colpito con pugni al volto, è poi nel tentativo di difendersi è stato raggiunto da alcuni fendenti ad un avambraccio. Ricoverato all’ospedale è stato giudicato guaribile in 30 giorni. Le sue condizioni non destano preoccupazione.

L’aggressore, un uomo di nazionalità straniera, disoccupato, con precedenti per minacce e lesioni, è finito in manette con l’accusa di tentato omicidio, porto d’armi illegale e danneggiamento. Dopo essersi accanito contro il consigliere, esponente della lista «Belluno è di tutti», ha sfogato la sua rabbia colpendo anche la vettura della vittima.

I poliziotti, giunti subito sul posto, l’hanno trovato ancora con in mano il coltello, una lama da cucina, ma dopo una trattativa sono riusciti a convincerlo a consegnarlo. Il fatto non avrebbe alcun collegamento con l’attività politica di Longo. L’arrestato avrebbe sostenuto che il consigliere gli era creditore di una somma di denaro.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?