Salta al contenuto principale

«Tuffo della merla» record
Ledro, in acqua sottozero

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
3 minuti 19 secondi

Il «Tuffo della merla» ha toccato un nuovo record. Ma questa volta non nel numero dei partecipanti. L’edizione numero 11 della «tonificante» nuotata nel lago, messa a punto ieri sulle rive di Pieve, passerà infatti alla storia come quella più fredda di tutti i tempi, in perfetta linea con la tradizione che vuole i giorni di fine gennaio come i più gelidi dell’anno. A mezzogiorno in punto la colonnina di mercurio, fuori e dentro l’acqua, segnava rispettivamente -0,7°C e +4°C, ovvero le temperature più basse registrate finora.

Soddisfatti gli organizzatori, che nonostante la gelida giornata, caratterizzata inoltre da cielo coperto e vento, hanno potuto archiviare la manifestazione con 86 iscritti (lo scorso anno erano stati 93 e l’obiettivo era dunque quello di raggiungere quota 100), di cui 29 le donne e 57 gli uomini, (più un cane, Pablo, di soli 14 mesi arrivato da Povo assieme alla sua padrona), di ogni età e provenienza.
Anche quest’anno l’epico tuffo ha superato i confini ledrensi e attirato numerosi nuotatori sia dall’Alto Garda, sia dalle vallate vicine che da fuori regione. Se non addirittura da Oltremanica e Oltreoceano. Tra i coraggiosi, pure gli affezionati dei bagni estivi provenienti dalle province di Brescia, Mantova, Verona, Vicenza, Modena, Bergamo, Milano, Como, Pesaro, Chieti. E tra gli irriducibili, i «merli tuffatori» di Crema, presenti a Ledro in una trentina.

Con loro, un gruppo di musicisti, che ha avuto il compito di tenere alto l’entusiasmo, e una giovane studentessa statunitense: «Sono in Italia per degli scambi culturali organizzati dalla scuola - ha detto Aryn Francis, 15enne della calda Florida - e dato che per la famiglia che mi ospita il tuffo a Ledro è un appuntamento d’obbligo, ho deciso di provare. Per me è una cosa nuova: dove vivo io fa davvero molto caldo, non ho mai visto neppure la neve, figurarsi fare il bagno con queste temperature! Mi sono buttata ma non credo che lo rifarei: è stata un’esperienza scioccante...». «Questa volta è stato più difficile dello scorso anno: l’impatto iniziale con l’acqua è stato tremendo - ha ammesso pure il consigliere regionale dell’Emilia Romagna Andrea Galli, di Modena, a Ledro per il suo secondo Tuffo - eppure, non sembrerà vero ma una volta usciti si avverte “più caldo” rispetto ai momenti precedenti la nuotata». A fare coraggio, a tutti, infine, il tuffatore più giovane, Giovanni Dagnoli di Tiarno di Sopra, cinque anni appena e tanta voglia di buttarsi al seguito del fratello Jacopo e della zia. «Mi è piaciuto tantissimo - ha candidamente affermato - ma forse preferisco fare il bagno in estate!».


 

TUTTI I NOMI DEGLI 86 IMPAVIDI

Nonostante le rigide temperature, sono stati solo una manciata in meno rispetto ad un anno fa gli impavidi tuffatori della «merla». Per gli 86 coraggiosi (29 donne e 57 uomini), la classica foto di gruppo. Quindi una breve rincorsa e il salto dal trampolino. Di seguito, i nomi dei partecipanti, in ordine di iscrizione:

Lorenzo Cattoi, Matteo Cattoi, Diego Cattoi, Gidel Battisti, Giacomo Vettori, Stefania Oradini, Luca Degara, Emanuela Maestri, Francesca Agnelli, Luigi Zambotti, Fabia Torbol, Stefano Montagni, Giovanni Dagnoli (settembre 2013, 5 anni), Jacopo Dagnoli, Nikolas Bertolotti, Simone Bertolotti, Roberto Franceschini, Andrea Galli, Stefano Goldaniga, Marco Goldaniga, Roberto Goldaniga, Alice Andreoli, Chiara Cornelli, Stefano Osio, Christian Givoli, Antonella Degara, Francesca Bertani, Lisa Santolini, Claudio Cortinovis, Mirko Marchi, Alessandro Bolzonella, Sally Young (GB), Lorenzo Caproni, Bruno Rossi, Mario Grazzi, Christian Civettini, Nicola Santi, Paolo Castignani, Asia Galante, Cristiano Tadiello, Alberto Armani, Sara Bassetti, Giovanni Amistadi, Andreina Castellazzi, Paolo Greghi, Anna Smyth (GB), Raisa Hovorun (GB), Davide Bortolotti, Laura Righi, Elena Anzelini, Stefania Dagnoli, Michela Marini, Beatrice Giacometti, Stefano Pozza, Gabriele Piamarta, Luca Salvi, Annalisa De Angelis, Matteo Zamboni, Andrea Boschetti, Anna Mosna, Ivana Riccadonna, Davide Pellegrini, Asja Gabardi, Beatrice Morelli, Marco Gadda, Manuel Maggi, Mattia Amadori, Eleonora Smith, Gabriele Ghirotti, Robert Bogos, Petru Cosmin, Manuel Marini, Federico Zanin, Jole Fontanella, Daniel Demirti, Mateusz Tonelli, Nicolò Segalla, Matteo Merli, Stefano Bin, Fulvio Bertolotti (classe 1946), Aryn Francis (USA), Franco Fellin, Rita Framba, Alessandro Oradini, Damiano Brunialti, Luca Lorenzini.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy