Salta al contenuto principale

Parco del Baldo,

formazione ambientale

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 0 secondi

Il percorso formativo «Turismo e agricoltura nel Parco», ideato dal Parco naturale locale del Baldo e che ha coinvolto i diversi centri che aderiscono all’iniziativa, compreso il comune di Nago-Torbole, volge al termine.
Lunedì 26 novembre, alle ore 18.30, è in programma il momento di chiusura attraverso il «Forum Cets» (che sta per Carta europea del turismo sostenibile) che si terrà presso l’ex municipio di Mori, in via Modena, nel centro del paese lagarino.
Il percorso formativo è rivolto ai cosiddetti portatori di interesse attivi nel territorio baldense, al fine di dare valore alle risorse del territorio e avviare un processo di avvicinamento e sensibilizzazione alla strategia di sostenibilità e turismo portata avanti dalla Provincia di Trento e dal Parco nell’ambito delle aree protette e delle «Reti di riserve», in continuità con la Carta europea del turismo sostenibile. La serata sarà occasione di verifica e condivisione dello stato di attuazione dei progetti della Carta del Parco e per fare il punto, più in generale, sullo stato di salute del delicato ecosistema balendense, sempre alle prese con nuove sfide (come scriviamo proprio oggi in cronaca lagarina per il fenomeno dei cinghiali, sempre più diffuso anche sul Baldo). L’entrata è libera e gratuita.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy