Salta al contenuto principale

Torbole, un bagnante disperso,

ma alla fine è un falso allarme

Grande mobilitazione ieri pomeriggio attorno alla Madonnina, sul lungolago verso Riva. Si cercava un ragazzo tuffatosi o un surfista disperso, ma sott'acqua non c'era nessuno

Chiudi

L'elicottero in avvicinamento alla Madonnina

Fonte:

Stefano Salvi

Apri

Stefano Salvi

Chiudi

I gommoni in acqua e l'elicottero in azione a Torbole

Fonte:

Stefano Salvi

Apri

Stefano Salvi

Tempo di lettura: 
0 minuti 32 secondi

Un’ora e mezza di allarme, per fortuna alla fine un falso allarme.

L’elicottero dei vigili del fuoco ieri attorno alle 17.45 ha sbarcato la squadra di sommozzatori nelle acque antistanti la Madonnina sulla ciclabile tra Riva e Torbole.

Una segnalazione riferiva di un bagnante - forse un ragazzo tuffatosi, forse un surfista - non più riemerso.

Imponente la macchina dei soccorsi: pompieri, equipe medica, ambulanza di Arco, squadre di «Spiagge Sicure», Commissariato e Squadra nautica con la motovedetta.

Dopo un’ora di ricerche vane in acque, visto che nessuno mancava all’appello, tutti sono rientrati alla base. Meglio così.

IL VIDEO
L'AW-139 IN DECOLLO DALLA SPIAGGIA DI TORBOLE

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?