Salta al contenuto principale

L'Austria rilancia

il doppio passaporto

per i sudtirolesi

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 51 secondi

Il Parlamento austriaco ha approvato ieri sera un emendamento con i voti dei popolari Oevp e dell’ultradestra Fpö con il quale viene rilanciato il tema del doppio passaporto per i sudtirolesi.

L’emendamento prevede l’avvio di colloqui con Roma e Bolzano sul tema. In seguito sarà presentato un disegno di legge.

L’emendamento, che non è stato votato dai socialdemocratici e dagli altri partiti presenti in Parlamento, viene invece accolto con favore dalla Südtiroler Freiheit e dagli ex consiglieri Svp.

Per la Südtiroler Freiheit, il partito fondato da Eva Klotz, il voto del Parlamento austriaco «è un bel segnale a quasi esattamente 100 anni dagli accordi di Saint-Germain che sancirono la divisione dell’Alto Adige dal Tirolo».

Secondo il partito, si tratta «di un gesto profondamente europeista dell’Austria nello spirito di un’Europa senza confini». L’ex assessore provinciale Bruno Hosp, a nome degli ex consiglieri Svp definisce l’emendamento «un segnale europeo della patria sovrana Austria». «Si tratta - aggiunge - di una chiara dichiarazione di intenti».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy