Salta al contenuto principale

«Tagliato premio di produzione»

Sciopero alle acciaierie Valbruna

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 9 secondi

Alle acciaierie Valbruna di Bolzano si sta svolgendo uno sciopero articolato tra i vari reparti e turni, che proseguirà fino a martedì 12 marzo, anche con iniziative di presidio e volantinaggio davanti allo stabilimento. Lo comunicano in una nota le sigle sindacali Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm.

Lo sciopero - si legge nel comunicato sindacale - arriva dopo una serie di incontri con la direzione in merito all’andamento aziendale e al premio di produzione, che riguarda gli stabilimenti di Vicenza e Bolzano. Oggetto della discussione è il premio di produzione che, sostengono ancora i sindacati, «non rispecchia l’effettivo andamento produttivo dei siti di Vicenza e Bolzano che hanno visto, anche nel 2018, la piena disponibilità dei lavoratori a far fronte alle esigenze produttive, anche con turni a ciclo continuo e lavoro straordinario».
Secondo Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm, nel corso degli incontri «la direzione aziendale ha però manifestato una netta chiusura ad ogni richiesta delle organizzazioni sindacali.

Dopo un coordinamento delle rappresentanze sindacali di Vicenza e Bolzano per le necessarie valutazioni si è concordato di procedere con la vertenza in modo unitario, con un coordinamento di gruppo». I lavorator hanno quindi dato mandato alle Rsu di proclamare fin da subito lo stato di agitazione e il blocco del lavoro straordinario con un pacchetto di ore di sciopero in entrambi gli stabilimenti, con l’obiettivo di arrivare ad una soluzione condivisa.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy