Salta al contenuto principale

Stop alle seconde case

in Alto Adige

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 26 secondi

L'Alto Adige dice no alla svendita della Heimat.

La giunta provinciale di Bolzano ha introdotto con la nuova legge per il territorio e paesaggio nuovi criteri per arginare il fenomeno delle seconde case nei comuni ad alta vocazione turistica.

«In queste località - ha ricordato il governatore Arno Kompatscher - per i giovani del posto è diventato molto difficile trovare casa».

Sono complessivamente 25 i comuni colpiti dal provvedimento, dall'Alta Badia alla Val Pusteria, dalla Val Gardena al Meranese.

Per le nuove costruzioni il 100% degli appartamenti sarà riservato ai residenti.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?