Salta al contenuto principale

Spaccio, espulso dall’Italia grazie

alla carta d’identità marocchina

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 23 secondi

L’ufficio immigrazione della questura di Bolzano ha dato esecuzione ad un provvedimento della procura che dispone l’espulsione dall’Italia di un marocchino di quarant’anni, detenuto per reati concernenti gli stupefacenti.

È stato possibile espellere lo straniero in quanto era in possesso di una carta di identità marocchina valevole per l’espatrio.

L’uomo è stato scortato fino alle aeroporto di Milano Malpensa, da dove, accompagnato da una scorta, è stato rimpatriato con un volo diretto per Casablanca.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy