Salta al contenuto principale

Un matrimonio su quattro

finisce con la separazione

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 54 secondi

Un matrimonio su quattro, in Alto Adige, termina con una separazione o un divorzio, e sono circa 500 i minori che ogni anno vengono coinvolti in queste fasi di crisi della famiglia.

Al tema è dedicata una brochure dal titolo «Per rimanere una famiglia - Come affrontare positivamente crisi, separazione e divorzio», presentata dall’assessora provinciale Waltraud Deeg.

«Il nostro obiettivo - ha sottolineato Deeg - è quello di sostenere le famiglie e i genitori, offrendo accompagnamento, consulenza e formazione: da un lato per evitare che le crisi matrimoniali possano degenerare, e dall’altro facendo in modo che, nei casi in cui la rottura è inevitabile, questa possa essere la meno dolorosa possibile sia per la coppia che per i figli».

L’impegno della Provincia, da questo punto di vista, si concretizza nel pacchetto di provvedimenti approvati lo scorso anno dalla Giunta, e che prevede sostegno psicologico, legale, organizzativo ma anche finanziario, come ad esempio lo stanziamento aggiuntivo di 300 mila euro garantito per il 2017 ai consultori familiari. «In questo settore - ha proseguito l’assessora - è fondamentale operare preventivamente, e agire in maniera rapida e non burocratica».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?