Salta al contenuto principale

Tassista insulta la cliente

Sit-in di protesta a Bolzano

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 44 secondi

Un centinaio di persone, la maggioranza donne, ma non solo, ha preso parte, a Bolzano, ad un sit-in di protesta contro la mancata sospensione della licenza al tassista accusato di aver aggredito, la notte del 2 dicembre scorso, una passeggera di colore.

La manifestazione, promossa da Wally Rungger dei Verdi, con la partecipazione dell'associazione "Se non ora quando" si è svolta nei pressi del parcheggio dei taxi, davanti alla stazione ferroviaria del capoluogo altoatesino.

I manifestanti chiedono che la commissione comunale per il servizio taxi riveda la propria decisione di non sospendere il tassista. Nei confronti dell'uomo, sulla base dei rapporti ricevuti dalla polizia che ha raccolto la denuncia della donna, una biologa originaria del Kenia, il sostituto procuratore della Repubblica di Bolzano, Axel Bisignano, ha aperto un fascicolo.

I partecipanti al sit-in chiedono anche che l'amministrazione comunale si costituisca parte civile in un eventuale processo a carico del tassista.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy