Salta al contenuto principale

«Vogliamo la nazionale di calcio

altoatesina, come Gibilterra»

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 45 secondi

La Provincia di Bolzano «prenda contatto con i Paesi che non sono stati sovrani come Gibilterra e le isole Faroer, per capire come siano riusciti a farsi ammettere ad una federazione sportiva internazionale».

È questo il testo di una mozione approvata in consiglio provinciale a Bolzano dal partito della destra sudtirolese Südtiroler Freiheit, con l'obiettivo di ammettere l'Alto Adige a Fifa e Uefa. Come ha detto il consigliere Bernhard Zimmerhofer, «ad esempio il Comitato olimpico internazionale ha istituito la categoria degli atleti olimpici indipendenti».

La mozione ha scatenato un grande dibattito in aula: c'è chi ha ricordato che la Gran Bretagna agli Europei di calcio è rappresentata da tre squadre, chi come Sven Knoll, dello stesso partito di Zimmerhofer, ha aggiunto: «Si continua a propagandare l'allontanarsi dagli Stati nazionali, ma non si agisce concretamente».

C'è stato anche chi ha ammesso che i calciatori altoatesini non sarebbero in grado di competere a livello internazionale.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy