Salta al contenuto principale

Itas, il cubano Sosa Sierra
sarà il quarto schiacciatore

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 22 secondi

Trentino Volley scommette su Luis Sosa Sierra.

Sarà il ventiquattrenne cubano il quarto schiacciatore della rosa 2019/20 dell’Itas Trentino; il Club di via Trener lo tessererà al Volley Mercato di meta luglio a Salsomaggiore Terme, dopo averlo accolto in palestra già a metà dello scorso febbraio.

«Nei mesi vissuti a stretto contatto con la squadra campione del mondo - scrive la società - l’atleta originario di L’Avana ha mostrato notevoli potenzialità, non ancora del tutto espresse, che hanno convinto la dirigenza trentina a metterlo sotto contratto come alternativa agli altri tre schiacciatori gialloblù.
Atleta dotato di grandissima elevazione e capacità realizzative, sotto la cura di Angelo Lorenzetti e dello staff tecnico gialloblù avrà l’opportunità di affinare le proprie caratteristiche tecniche, completando il passaggio al nuovo ruolo. Luis Sosa Sierra nasce infatti centrale, grazie a spiccate qualità di attaccante, ma il tecnico dell’Itas Trentino in questi primi mesi di allenamenti ha intravisto in lui qualità in grado di farlo diventare in prospettiva un posto 4 di livello.

“Realizzo un sogno: poter far parte della rosa di una delle Società più titolate e forti del Mondo – sono state le prime parole di Luis Sosa Sierra da giocatore di Trentino Volley - . Per questo motivo mi sento fortunato ed un privilegiato al tempo stesso; da fineagosto sarò a tutti gli effettivi un elemento di un gruppo che conosco già bene e che nei primi mesi di permanenza a Trento mi ha già aiutato molto. Il mio obiettivo è apprendere il più possibile da tutti, allenatori e compagni di squadra, in modo completare in fretta il mio cambio di ruolo. L’Itas Trentino rappresenta per me l’inizio di una nuova vita professionale e Lorenzetti è il miglior tecnico che potessi sperare di avere”.

“Sosa Sierra è un giocatore che in attacco riesce a toccare oltre quota 3.70 metri – ha specificato il Presidente Diego Mosna - ; tutto ciò rappresenta di per sé già un motivo valido per metterlo a disposizione di Lorenzetti. Sono sicuro che sotto la guida del nostro allenatore possa diventare un giocatore di ancora maggior valore”.  

“Nel periodo che ha trascorso ad allenarsi a Trento Luis ha dimostrato di avere doti fisiche non comuni e prospettive di crescita importanti in un ruolo come quello di schiacciatore che non aveva mai ricoperto prima, ma in cui vuole provare ad esprimersi – ha spiegato Angelo Lorenzetti - . Vogliamo sviluppare il suo talento, partendo dalle indiscutibili qualità che già possiede”.

Reduce da tre anni senza partite ufficiali, per Luis Sierra quella che inizierà con la preparazione a fine agosto sarà la prima stagione della sua giovane carriera lontano da Cuba, dove era cresciuto giocando prima con il Ciudad Habana, squadra della sua città, e poi con la Nazionale (giovanile e seniores)».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy