Salta al contenuto principale

Itas contro Verona, una battaglia

persa soltanto al tie-break

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 2 secondi

Il derby dell’Adige valevole per il ventunesimo turno di regular season SuperLega Credem Banca 2018/19 si decide solo ai vantaggi del tie break. A spuntarla, i padroni di casa della Calzedonia Verona per 16-14 dopo quasi due ore ed un quarto di gara contraddistinta da fiammate da una e dall’altra parte che hanno reso la sfida molto avvincente ed incerta sino alla fine.

Nonostante debba archiviare la quarta sconfitta in campionato, l’Itas Trentino conserva comunque il secondo posto solitario in classifica, staccando Civitanova di un punto grazie alla vittoria del primo e del terzo set, momenti in cui la formazione di Lorenzetti ha offerto la sua miglior pallavolo della serata prima di subire la doppia rimonta degli scaligeri.

Fra le fila dei Campioni del Mondo da segnalare l’ottimo rientro di Kovacevic (best scorer gialloblù con 20 punti ed il 55% a rete) e la prestazione efficace in tutti i settori del gioco di Candellaro, a segno quattordici volte con 5 muri, un ace ed il 100% in attacco. Molto efficace anche l’ingresso in corso d’opera di Codarin, autore dell’83% in primo tempo e due muri che sono riusciti nel tie break ad arginare in parte la grande serata dell’ex di turno Kaziyski (mvp con 24 punti ed il 52% a rete).

Il quinto set è stato combattuto punto a punto (5-5, 11-12); Verona lo vince 14-16, dopo che Trento aveva annullato con Nelli due palle set e lo fa per mano dell’mvp Kaziyski.

«Abbiamo lottato sino alla fine pur avendo accusato un calo nella qualità di gioco dopo il terzo set – ha dichiarato l’allenatore dell’Itas Trentino Angelo Lorenzetti al termine del match - . Siamo stati meno lucidi e non abbiamo sfruttato le occasioni avute nel corso del tie break ma abbiamo avuto comunque l’atteggiamento giusto per tutta la gara, ben comprendendo che quello che stiamo vivendo è un periodo complicato e diverso da tutti quelli che abbiamo già affrontato. Ci resta il rammarico di aver perso ai vantaggi l’ultimo parziale ma dobbiamo accettarlo e analizzare con tranquillità questo match. Abbiamo da rimproverarci solo qualche aspetto tecnico non gestito bene».

L’Itas Trentino, dopo un martedì di riposo, riprenderà gli allenamenti nel pomeriggio di mercoledì per preparare il prossimo appuntamento, in programma già sabato 23 febbraio alla BLM Group Arena di Trento contro la Kioene Padova (ore 18, anticipo del ventiduesimo turno di regular season). Biglietti già in vendita su www.trentinovolley.it/ticketonline (gara in abbonamento).

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy