Salta al contenuto principale

Coppa Italia, Delta Informatica

a Monodovì per i quarti

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 36 secondi

Dopo il prestigioso successo sul Barricalla Torino, che ha regalato il secondo posto in classifica alla Delta Informatica Trentino, le gialloblù tornano a tuffarsi sulla Coppa Italia di serie A2. Domenica, infatti, il campionato osserverà un turno di stop per lasciare spazio ai quarti di finale di Coppa Italia, traguardo raggiunto dalle ragazze di Negro grazie al successo ottenuto a dicembre al Sanbàpolis con Caserta nel match valido per il turno preliminare. Anche in questo caso si tratterà di una gara secca da giocare in casa della squadra meglio piazzata in regular season, ovvero la Lpm Bam Mondovì, attuale capolista del girone A di serie A2. Fischio d'inizio domenica alle 17 al PalaManera, in palio il pass per le semifinali.

QUI DELTA INFORMATICA TRENTINO

Inghiottito il boccone amaro dell'infortunio occorso a Sofia Tosi, fratturatasi il mignolo della mano sinistra e ai box per un mesetto, la squadra ha preparato nei minimi dettaglia la trasferta piemontese, nonostante in questa fase della stagione Nicola Negro e il suo staff siano costretti a rinunciare durante la settimana ad entrambi gli opposti di ruolo della squadra. «Mondovì è una squadra ricca di giocatrici di qualità – spiega Nicola Negro, tecnico della Delta Informatica Trentino – e molto dotata soprattutto nel fondamentale dell'attacco. Non a caso guida la classifica del girone A, nonostante questo siamo consapevoli di poter dire la nostra e credo che la sfida sarà molto equilibrata ed incerta. Sappiamo che non sarà semplice ma faremo di tutto per guadagnarci il pass per la semifinale».

QUI LPM BAM MONDOVÌ

La storia della società cuneese inizia circa trent'anni fa nell'ambito del circolo Acli Unione Sportiva Altipiano. Nel 2004 assume la denominazione attuale di LPM Pallavolo Mondovì. Nel maggio del 2008 le piemontesi sbarcano in un campionato nazionale, battendo Biella ai playoff e centrando il pass per la B2. Nel 2012/2013 la promozione in B1, nel giugno del 2016 Mondovì sconfigge Lodi in gara-2 della finalissima dei playoff e sale in A2. La prima apparizione nella seconda serie nazionale si è rivelata poco fortunata e la stagione si è chiusa con la retrocessione: in estate, però, la società ha presentato domanda di ripescaggio, accolta dalla Lega. Lo scorso anno, con l'arrivo in panchina di Delmati e l'allestimento di un organico estremamente competitivo, la squadra è stata protagonista di un'annata eccellente con il terzo posto in regular season e l'eliminazione nei quarti di finale del tabellone playoff subita per mano di Orvieto. In estate tanti gli arrivi di spicco, su tutti quello dell'opposto Elisa Zanette (da Marignano) e della laterale iberica Schlegel (da Collegno).

CURIOSITÀ

Quello in programma domenica sarà il quinto scontro diretto tra Trento e Mondovì, affrontatesi nelle ultime due stagioni nelle quattro gare di regular season di serie A2. Bilancio in perfetta parità: le gialloblù si imposero infatti nei due match della stagione 2016/2017, mentre le piemontesi conquistarono il successo in entrambe le sfide dello scorso campionato (sempre in quattro set). Saranno tre le ex dell'incontro: Roberta Carraro, seconda palleggiatrice della Delta Informatica, Beatrice Valpiani, regista di Mondovì, a Trento tra il 2009 e il 2011 e Sofia Rebora, centrale della Lpm, in gialloblù nel 2016/2017.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?